Allegri, ho stimoli e sto bene alla Juve

Adjust Comment Print

Massimiliano Allegri non scioglie i dubbi sul suo futuro: "Prima bisogna raggiungere gli obiettivi, priorità a questo. Il pubblico del Bernabeu nei miei confronti, sia quando sono venuto con la Juve che con la Nazionale, si e' sempre comportato con grande sportivita', dispensandomi applausi molto carini, ma non e' che me lo devono e non e' che me lo aspetto".

"Per la gara di Madrid c'è solo da fare i complimenti ai ragazzi". E' stato un momento delicato per i ragazzi. L'errore di Alex Sandro? Il numero uno bianconero ha attaccato duramente l'arbitro con parole che hanno mobilitato l'opinione pubblica. Purtroppo, come a Monopoli, ha trovato il cartellino degli imprevisti. L'unica cosa che in tutta la serata ha valutato male è stato il tempo di recupero e nessuno l'ha detto - aggiunge -. "Avevo programmato altre due sostituzioni per i supplementari, se ci fossimo arrivati ero convinto che ce l'avremmo fatta". "Andava assegnato un solo minuto di recupero, non è un protocollo che devi dare tre minuti". Gigi per vent'anni è stato un esempio dentro e fuori dal campo.

E aggiunge: "Sfido qualunque persona al mondo a non avere una reazione altrimenti ci vorrebbe un corso di psicologia per chi non ha una reazione". Decisivo il rigore di Cristiano Ronaldo, al 96′. Assolutamente non lo condanno, parlare dalla poltrona di casa, senza emozioni, è un'altra cosa. A freddo ci vuole calma.

La mia reazione dopo Madrid? "Per noi e per lui". Bisogna essere tutti pronti.

"Ora c'è da vincere il campionato e la Coppa Italia e il Napoli non molla". Ripartire dopo Madrid non è stato semplice, ci siamo sfogati per due giorni a Vinovo e da ieri ci siamo concentrati sulla Sampdoria. "La gara di Genova ha fatto pensare che fosse giusto cambiare". "Poi pensiamo al campionato e dopo vedremo". "In porta gioca Buffon". Il resto è da valutare. De Sciglio e Bernardeschi non sono a disposizione. Non so se lo ha fatto per un suo vezzo e per mancanza di personalità, ma un essere umano non può decretare l'uscita di una squadra. Barzagli e' di nuovo convocabile.

JUVENTUS-SAMPDORIA, ALLEGRI- Massimiliano Allegri, intervenuto in conferenza stampa, ha presentato la gara di domani contro la Sampdoria.

Comments