Serie A: Atalanta-Inter, segui la cronaca live

Adjust Comment Print

L'Inter inizia in affanno, con il fiatone, trascinata nella confusione dalla veemenza atalantina.

Scontro fra nerazzurri all'Atleti Azzurri d'Italia, con l'Atalanta che ospita l'Inter per la trentaduesima tornata di campionato.

Hateboer 5.5: lo si nota meno del solito, non approfitta al massimo del timore di Santon, suo avversario odierno sulla fascia. Non dovesse farcela, come probabile, potrebbe sostituirlo Karamoh nel trio di trequartisti con Rafinha e Perisic, a supporto dell'unica punta Icardi. Sono le partite più attese dell'anno e noi ci giochiamo qualcosa di importante in classifica. Il diagonale però svanisce di poco sul fondo. Rafinha si mangia un rigore in movimento dopo una grande azione fra Perisic ed Icardi. Al 5° minuto di gioco i padroni di casa sfiorano il gol del vantaggio con il loro capitano, che spreca una grande palla di Cristante. Un minuto dopo però Barrow, lanciato in profondità, mostra la differenza con una vera occasione da rete obbligando Handanovic a una parata decisamente di livello. Siamo riusciti a mettere in difficoltà una formazione come l'Inter, mentre nella ripresa siamo rimasti un po' più coperti e abbiamo sofferto di più.

Handanovic 6,5: Salva in più di un'occasione nel primo tempo, rivelandosi di fatto provvidenziale. Così Luciano Spalletti commenta Atalanta-Inter, partita valida per la trentaduesima giornata di Serie A. Poi su Icardi e le statistiche: "Mauro deve partecipare anche se per voi conta solo il gol". La squadra di Spalletti dunque conferma ancora una volta di non meritare la qualificazione in Champions non riuscendo a reagire al gioco dell'Atalanta, che si è dimostrata addirittura superiore all'Inter nonostante un organico di gran lunga inferiore. Risponde subito l'Atalanta con Barrow che col suo tiro di sinistro ottiene un calcio d'angolo grazie alla respinta di Handanovic. Rafinha? Gli dispiaceva per l'errore che ha fatto prima di uscire, ma ci può stare. Oltretutto con le big a casa nostra ci manca l'acuto, quello che abbiamo trovato all'Olimpico contro la Roma - osserva Gasperini -. Bravo Berisha a salvare sulla punizione di Eder a 10′ dalla fine, poi qualche sofferenza di troppo per l'Atalanta che negli ultimi minuti ha dato l'impressione di non aver proprio più benzina nelle gambe.

Freuler 6: Molto più propositivo rispetto al compagno di reparto, visto che spesso prova l'ultimo passaggio e la conclusione in porta. In questo avvincente "derby della Lombardia" saranno decisive le motivazioni, oltre che la tenuta fisica e gli episodi.

Comments