Ronaldo beffa la Juve al 97′. Al Bernabeu finisce 1-3

Adjust Comment Print

Spesso in Italia la Juventus si è trovata nella condizione del martello, accusata di aver ricevuto vantaggi arbitrali a scapito delle avversarie.

Ieri sera invece ad un quarto d'ora dalla fine la banda di Allegri è apparsa un po sulle gambe ed in effetti si stavano preparando le sostituzioni che, col senno di poi, andavano fatte per tempo. Spagnoli in semifinale, juventini su tutte le furie. La Juventus esce nel peggior modo possibile, dopo aver accarezzato il sogno. Assente Paulo Dybala, squalificato, in attacco troveranno spazio due tra Cuardrado, Douglas Costa e Mandzukic. Di segno completamente diverso il tono della prima pagina del quotidiano di Barcellona, Sport, che scrive a caratteri cubitali 'il furto del secolo' sopra una immagine dell'arbitro Oliver che mostra il rosso a Buffon. La squadra di casa prova a reagire per mettere in cassaforta la qualificazione.

Avremmo preferito un finale differente dopo 30 anni di carriera ad alto livello, con la standing ovation più che col lancio di pomodori e pernacchie d'avanspettacolo. Al 61esimo l'impresa è completa.

Micheal Oliver fischia, il primo pallone si sposta velocemente sul manto erboso del Bernabeu: il ritorno è appena iniziato.

Il Real accusa il colpo.

Díaz, sciogliamo subito ogni riserva: il rigore c'era secondo lei? Entra Szczesny che lo rincuora e gli promette di parare il rigore. Così Massimiliano Allegri commenta l'1-3, a Madrid, contro il Real. La Juve ha messo in campo tutto, compensando il gap tecnico con il fisico. Nel complesso, l'allenatore francese è soddisfatto per ciò che i suoi giocatori gli hanno fatto vedere nel doppio confronto: "Sono contento, nell'arco dei 180 minuti abbiamo meritato di passare". "Qualche riflessione sul designatore e sulla sua vanita' va fatta".

Anche per un campione come Ronaldo, è dura battere un rigore al 98' dopo una situazione rocambolesca e quasi alle porte dei tempi supplementari: 'Le pulsazioni sono aumentate, ma mi sono calmato. Le trentadue squadre che hanno preso parte alla massima competizione europea hanno ricevuto un minimo fisso di 12,7 milioni di euro. Ha voluto fare il protagonista. "Uno così al posto del cuore ha un bidone d'immondizia". Non può permettersi di rovinare un'impresa epica.

Anche in caso di Var.

Comments