Real-Juventus, Buffon e quel sogno svanito: "Cacci proprio me!"

Adjust Comment Print

A destare scalpore, però, sono state le parole di Gianluigi Buffon nel dopo partita.

Poteva essere la seconda impresa in due giorni per le squadre italiane. Non ha capito dove stava, non ha capito che squadre giocavano, non ha capito un ca... Eppure Max cerca di non scomporsi: "Non mi va di giudicare la scelta dell'arbitro, sono molto dispiaciuto - dice il tecnico bianconero -". Il problema, ha poi aggiunto, parlando anche in veste di presidente dell'European club association, "sono i ritardi dell'Uefa nell'applicare le tecnologie che alcuni campionati, come quello italiano, hanno adottato". All'andata, a Torino, il Real Madrid aveva vinto 3-0. "Vazquez è stato atterrato da dietro". Per l'arbitro è calcio di rigore. È proprio questo il grande dubbio. Ma non sembrano condivisibili le dichiarazioni del portiere della Juventus nel dopo partita. Un intervento in tackle abbastanza inusuale (non fosse altro per il ruolo che ricopriva) per Pinturicchio. Il saluto all'arbitro? Per cortesia si saluta prima e dopo la gara è così ha fatto Marotta. Il calcio di rigore concesso allo scadere dall'arbitro inglese Micheal Oliver non è andato giù al capitano della Juventus. Nessuno gli ha mai reso troppo merito di questa qualità, quasi tutti gli hanno sempre rinfacciato il non gioco. Ha visto un rigore e si può fischiare ed espellere giocatori anche nei minuti di recupero. Spero che resisterà fino a fine stagione, magari salutando noi suoi grandi sostenitori alzando al cielo i 2 trofei nazionali, e magari lasciando la porta al suo collega Szczesny, aiutandolo a diventare il suo degno successore fra i pali della Vecchia Signora. In fin dei conti, seppur lieve, il contatto c'è e l'intervento è "azzardoso".

Comments