Europa League, Lazio travolta a Salisburgo (4-1): addio al sogno semifinale

Adjust Comment Print

Lo spagnolo sembra essere in svantaggio sia nei confronti del serbo che di Felipe Anderson nel ruolo di rifinitore e potrebbe osservare un turno di meritato riposo. MIGLIORE LAZIO LUIS ALBERTO VOTO 7 Il colpo di tacco che per un soffio non vale il gol di Immobile vale il prezzo del biglietto, ma piace anche la sua voglia di sacrificarsi e saper svariare per tutto il campo. Un tonfo pesante quello degli uomini di Inzaghi alla Red Bull Arena, maturato in quattro minuti. Al 6' Hwang fa tremare la Lazio: ottimo taglio del sudcoreano che entra in area e calcia di prima intenzione. Piano piano il Salisburgo comincia a crederci, la Lazio arretra fino a scomparire inspiegabilmente mentre ha ancora la partita in pugno (siamo sull'1-1). In avanti, con Immobile punta avanzata, c'è Luis Alberto in appoggio. Grandissima parata di Walke. "Qualche riflessione sul designatore degli arbitri Pierluigi Collina e sulla sua evidente vanità va fatta, un designatore che ha una responsabilità così alta va cambiato". Passano 100 secondi e il Salisburgo pareggia. "Le partite non si giocano solo nell'arco dei 90 minuti, ma nei 180 minuti". Sulla corsia di sinistra, Lukaku sarà preferito a Lulic.

"Per quanto riguarda i diffidati sono tanti ma non mi farò influenzare, mi condizionerà ciò che mi diranno i giocatori e come li vedrò in campo". Dopo aver subito l'1-1 un minuto più tardi, in soli 3 minuti ne subisce altri 3, senza nemmeno il tempo di rendersene conto. Al 76' Haidara prova la conclusione dalla lunga distanza. Lo sa bene Inzaghi, lo sa bene tutto il popolo biancoceleste. E' 2 a 1. Crollo della Lazio. E' 3 a 1 al 78'.

Comunque sfida per la semifinale di Champions riaperta con due gol di Mandzukic: al 2° e al 27° del primo tempo. Inzaghi corre ai ripari, inserendo il portoghese Nani al posto di Lucas Leiva. Il risultato non cambia più. La Lazio è solida, non rischia niente, alla fine le capita anche l'unica chance del primo tempo (sprecata da Immobile).

Marco Rose ha schierato i suoi con un 4-3-1-2 con Walke in porta, Lainer, Ramalho, Čaleta-Car e Ulmer in difesa; a centrocampo Haidara, Schlager e Berisha con Yabo agirà alle spalle del duo Chan Hwang-Dabbur. A disposizione: Stankovic, Onguéné, Farkas, Pongracic, Hee-Chan, Gulbrandsen, Leitgeb.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Felipe Anderson; Immobile.

Comments