Lazio: Milinkovic-Savic pensa solo ai biancocelesti

Adjust Comment Print

E' stato un gol più di intelligenza che di bravura tecnica. Comunque, ben vengano queste esultanze. Ramsey si è inventato un gran gol.

Nelle altre sfide, l'Arsenal mette un piede e mezzo in semifinale di Europa League, l'Atletico Madrid quasi mentre resta aperta la sfida fra Lipsia e Marsiglia, con i tedeschi che però si aggiudicano il primo round. Con questo pubblico e questi ragazzi possiamo toglierci tante soddisfazioni. Rete che sfiora Luis Alberto al 59′, concludendo centrale da buona posizione dopo un recupero a centrocampo del solito Lucas Leiva.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. "Dobbiamo decidere ancora la data". "Non è fatta ma adesso abbiamo un bel vantaggio". riproduzione riservata ®. "Oggi avevano un giocatore squalificato, hanno ricambi".

Biancocelesti bravi a rientrare lasciando il nervosismo negli spogliatoi. Temevano questo avversario che ci ha creato problemi. Nonostante il successo rotondo nell'andata dei quarti di Europa League, Parolo è cautamente ottimista per il ritorno in Austria tra una settimana: "Non sarà facile, ma ce la giocheremo partendo dal vantaggio". Immobile e l'esultanza? Son contento che sia venuto a esultare verso la panchina, il gruppo è coeso. Che continua a vivere un'annata piena di soddisfazioni. In Bundes, il Bayern Monaco ha segnato 72 gol (ma ha due partite in meno rispetto ai biancocelesti). Davanti a oltre 40 mila tifosi, Simone Inzaghi festeggia ipotecando la qualificazione alle semifinali del secondo torneo continentale. Alla mezz'ora l'episodio che accende gli animi.

Ci sono serate dove lo smoking da grandissime cerimonie è necessario; ci sono palcoscenici dove essere i migliori è importante tanto quanto essere belli. Abbiamo rispetto del Red Bull Salisburgo ma non timore. Siamo stati bravi, anche Lulic e Radu ad esempio erano a rientro, hanno un grande cuore. Intanto però c'è il campionato che chiama e una rincorsa al quarto posto che non può certo passare in secondo piano (ma Simone Inzaghi anche con le scelte di stasera ha dimostrato di non voler fare turnover e di giocarsela fino in fondo in entrambe le competizioni), domenica alle 18 trasferta a Udine. Il match è molto bello ed equlibrato, ma al 28' viene fischiato un rigore al Salisburgo: su segnalazione dell'addizionale, l'arbitro Hategan assegna la massima punizione per la squadra austriaca, sanzionata la sbracciata di Basta su Dabbur. E allora, tocca alla Lazio tenere alto il tricolore nel continente europeo: i biancocelesti, infatti, sono rimasti gli unici rappresentanti del calcio del Belpaese nella seconda manifestazione internazionale, vale a dire l' Europa League.

Comments