Consultazioni, primo giorno per sciogliere il rebus governo

Adjust Comment Print

"Le elezioni le abbiamo vinte noi, non i 5 Stelle".

Consultazioni: terminato colloquio Casellati-Mattarella. Il presidente della Repubblica, Mattarella, incontrerà mercoledì 4 aprile per primi i neo-eletti presidenti del Senato e della Camera. Dott. Riccardo NENCINI, Vice Presidente del Gruppo Misto e Coordinatore della componente "PSI-MAIE-USEI", al Sen. L'incontro con il capo dello Stato Sergio Mattarella dura poco meno di mezz'ora. In realtà, nella prima Repubblica si sarebbero chiamate consultazioni "al buio": quelle che cominceranno mercoledi' alle 10,30 al Quirinale, infatti, hanno un finale ancora tutto da scrivere. "Tendiamo ad escludere per il momento un ritorno alle urne nei prossimi mesi, anche perché è difficile che la situazione possa cambiare". Alle ore 10:00 di giovedì 5 aprile, sarà il turno della delegazione del Pd. Il presidente emerito, che è rimasto a colloquio con Mattarella per circa mezz'ora, non si è fermato a parlare, spiegando con una battuta che è consuetudine istituzionale non commentare il colloquio appena avuto. Con il Pd, ha ripetuto il segretario e candidato premier della Lega Salvini, "non vogliamo avere nulla a che fare", mentre per quanto riguarda il M5S l'atteggiamento è differente: "Vediamo se i 5stelle rimangono arroccati sul loro io".

A ciò si aggiungano i frutti amari di una propaganda elettorale che è stata fondata sulla demonizzazione degli avversari e sulla proclamazione a fronte di alcuni problemi importanti di soluzioni di parte presentate come le uniche possibili.

Le altre reazioni non si sono fatte attendere. I partiti maggiori andranno dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, giovedì. Alle 11,00 sarà di scena Forza Italia con i capigruppo Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini e Silvio Berlusconi come presidente del partito. Sembra perdere quota l'ipotesi Matteo Salvini, poiché egli stesso ha fatto un mezzo passo indietro ponendo appunto l'attenzione sui programmi.

Lo sfondo politico è composto dalle tre componenti politiche venute numericamente fuori dalle indicazioni degli italiani, con le complicate vittorie del Movimento 5Stelle, da una parte, e dalla Lega, dall'altra, con il centrodestra che avanza diritti di governance. Fino al Quirinale, dove è arrivato all'inizio del 2015. Nel pomeriggio inizieranno gli incontri con i gruppi parlamentari. Di Battista a Piazzapulita sosteneva: mai un patto alla tedesca con Franceschini, il Pd è peggio di Forza Italia. Ecco l'elenco degli incontri previsti per la giornata di oggi. (Consulta il calendario delle consultazioni al Quirinale).

Comments