Scontri Gaza, i morti sarebbero 17

Adjust Comment Print

Il processo di riunificazione tra palestinesi, che prevede il passaggio del controllo della Striscia all'Autorità presieduta appunto da Abu Mazen, è partito nell'autunno scorso ma vive già momenti difficilissimi.

L'ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite, Danny Danon, ha accusato Hamas delle violenza.

Come detto nell'articolo che anticipava l'inizio della manifestazione pacifica [VIDEO], nella quale il popolo palestinese avrebbe marciato intorno ai confini imposti da #Israele, sarebbe stata da vedere la reazione che avrebbe avuto il Governo israeliano, abituato ad utilizzare la forza per ottenere ciò che richiede.

16 morti e 1500 feriti. Il gruppo arabo-israeliano per i diritti umani Adalah ha affermato che "sparare contro i manifestanti di Gaza è illegale" e viola le norme internazionali. Era un agricoltore di 27 anni. Poi e' stata la volta di un adolescente, 17 anni appena. I militari sostengono che non permetteranno ai manifestanti di "violare la sovranità di Israele" attraversando la barriera di sicurezza. Gli arabi israeliani sono i discendenti dei palestinesi rimasti sul posto alla creazione dello Stato di Israele nel 1948. Se Assad o chi per lui ammazza la sua stessa popolazione con armi chimiche o bombardando scuole e ospedali non merita nemmeno un trafiletto in quinta pagina, mentre se Israele difende i suoi confini succede il finimondo.

Migliaia di palestinesi 'in rivolta' nel Land Day. Il movimento di protesta chiede il diritto al ritorno dei profughi palestinesi e denuncia il rigido blocco imposto al territorio della Striscia di Gaza. Alcuni membri hanno raccomandato di tenere un'indagine, sostenendo che Israele dovrebbe usare la forza in modo proporzionato. Il Consiglio di sicurezza ha esortato entrambe le parti alla moderazione. Secondo quanto riferito da funzionari palestinesi, l'esercito israeliano ha aperto il fuoco contro i dimostranti. (AGI) Droni automatici armati di gas lacrimogeni da fare piovere sui manifestanti. "Con il rinforzo delle truppe, l'esercito, se necessario è preparato a rispondere ai violenti disordini programmati lungo il confine della Striscia". Le forze di sicurezza israeliane sono in stato di massima allerta.

I soldati israeliani sparano su chi protesta nel Giorno della Terra che ha visto 20 mila palestinesi in marcia a Gaza "per il ritorno", verso il confine con Israele.

Comments