I nuovi Presidenti del Parlamento italiano

Adjust Comment Print

Anche l'elezione del presidente del Senato è a scrutinio segreto, ma serve la maggioranza assoluta dei voti e la procedura potrebbe essere più breve. Le acque più agitate sono nel centro-destra con la possibile rottura tra la Lega Nord di Matteo Salvini e Forza Italia che sembra non voler mollare sul nome di Paolo Romani per Palazzo Madama. "Se penso che un anno fa lo si voleva sopprimere e, oggi, vi sono seduti Renzi e Salvini.certamente sarà un punto focale del dibattito per le sorti del Paese".

Nata a Rovigo, Maria Elisabetta Alberti Casellati, di Forza Italia, è stata componente del Consiglio superiore della magistratura, dal quale si è dimessa per candidarsi alle elezioni dello scorso 4 marzo.

Luigi Di Maio, annunciando il passo indietro di Fraccaro, spiega: "Ovviamente noi abbiamo posto molti veti" al centrodestra sulla presidenza del Senato, "loro hanno posto un veto su Riccardo Fraccaro". Quali sono i prossimi passi istituzionali per arrivare ad un nuovo governo? Da sciogliere anche il nodo premiership, con il leader pentastellato che avverte: "Il M5S ha preso 11 milioni di voti, spero si tenga conto si questo". O se sarà stato solo un fuoco di paglia. Insomma, entro il pomeriggio ci sarà il nome della seconda carica dello Stato. Per gli eventuali scrutini successivi, da sabato, è sufficiente la maggioranza assoluta dei voti, contando pure in questo caso anche le schede bianche. Prima di entrare a Montecitorio e diventare presidente della Commissione di Vigilanza, Fico era stato candidato a governatore della Campania e a sindaco di Napoli e nel 2013 alla presidenza della Camera. Il rischio è oscillare tra due estremi: da un lato nessuno dei due schieramenti riuscirà a mettere in piedi un governo che faccia ciò che ha promesso agli elettori e dall'altro una mediazione rischia di essere un foglio sbiadito da prima Repubblica. Lo si apprende da diverse fonti parlamentari dei 5 stelle, anche se dai vertici del movimento non è giunta ancora alcuna indicazione ufficiale.

Oggi grazie alla compattezza del centrodestra il Parlamento ha eletto i Presidenti di Camera e Senato. Classe 1946, la Casellati è stata eletta per la prima volta senatrice nel 1994, per la XII Legislatura.

E ancora fumate nere alle Camere.

Roberto Fico (M5S) risulta eletto presidente della Camera con voti 422. Per due anni ha fatto parte Csm come membro laico in quota Forza Italia. Si tratta di una legge sulle lobby che tutt'oggi non esiste in Italia. Subito dopo, invece di portare la rottura con l'ex Cavaliere fino in fondo, è tornato a parlare con l'alleato ritrovando un'intesa su Elisabetta Casellati che lo conferma alla guida dell'intera coalizione. Io ho sempre pensato che proprio una legge di impianto maggioritario avrebbe dovuto rappresentare una ragione in più per riconoscere la Presidenza di uno dei due rami del Parlamento ad un esponente delle opposizioni, ma questo é ciò che é successo.

Comments