Di Francesco, la Roma è in crescita

Adjust Comment Print

La vittoria di una grande squadra! Ora la sosta per le Nazionali, poi il rush finale. Queste sono sfide che vanno giocate con serenità, ma allo stesso tempo con attenzione: "non molleremo di un centimetro". Il romeno potrebbe riscattarsi qualche minuto dopo, innescato da una ripartenza letale di Ricci, il tiro però è debole e termina comodamente tra le braccia di Alisson.

Radja NAINGGOLAN 7 - Si fa trovare ovunque. Disimpegno errato dell'argentino che perde un sanguinoso pallone al limite dell'area di rigore, lanciando in campo aperto Marcello Trotta. Una disattenzione che poteva costare cara alla compagine di Di Francesco.

Di Francesco cambia sei undicesimi della formazione che è passata ai quarti di Champions League battendo lo Shakhtar: in attacco Gerson preferito a Under, in panca anche Strootmann e Florenzi. Senza gli infortunati Perotti, Defrel e Karsdorp e con De Rossi squalificato, Di Francesco adotta un discreto turn-over e ripropone Gonalons in mezzo al campo, inserendo Gerson nel tris di attaccanti assieme a Dzeko e El Shaarawy.

Peres 5.5: resta la nota dolente di una difesa che subisce solo dalla sua parte. Il Faraone e il Ninja si sono sbloccati, tornando al gol rispettivamente dopo 2 mesi e 4 mesi.

Benali 5,5: È molto generoso nel fare entrambe le fasi.

Il primo cambio della partita avviene tra le file del Crotone, fuori Nalini per un problema muscolare, dentro Barberis. Nel finale è la Roma che ha la possibilità di rendere il risultato ancora più rotondo con Under, ma la conclusione a botta sicura del turco viene respinta sulla linea da Faroni. Ammoniti: nessuno. Espulso al 4'st Zenga per proteste. 2-0 e 3 punti essenziali per poter consolidare il 3° posto. Le partite? Le ricordo tutte, una per una.

L'ex milanista ammette che la Roma, dopo l'intervallo, e' tornata in campo distratta: "Sì, all'inizio del secondo tempo non abbiamo distribuito bene i palloni, ci hanno preso un po' le misure". Il ritmo è appena sufficiente, probabilmente per limitare gli errori nei passaggi che, condizionati dalle raffiche, sono di difficile controllo, soprattutto contro il 4-5-1 avversario, prudente nell'atteggiamento e basso nel baricentro. "Il duro lavoro porta alla continuità". Tanto lavoro da rifinitore più che da finalizzatore. Nella ripresa il Crotone si rifa sotto e mette in difficoltà la Roma in più di un'occasione. Voi andate troppo avanti...

Comments