Ultime Milan, Gattuso: "Non possiamo sbagliare, vogliamo la Champions"

Adjust Comment Print

1-0, 10', Hakan Calhanoglu. 2-2, 52', Patrick Cutrone. I rossoneri, reduci dalla recente eliminazione in Europa League, proseguono la loro rincorsa verso la zona Champions League e, allo stadio "San Siro" di Milano, affronteranno un Chievo in una situazione drammatica. Deve lavorare e fare un percorso di crescita. Se sei da mobile guarda in alto dove ci sono i simboli degli sport scorrendo verso destra trovi un icona che si chiama diario live, clicca quella ed entra nel palinsesto del giorno (Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Termini e condizioni si applicano sul sito di bet365). Dalla parte opposta diversi cambi di formazione per Maran, che a sorpresa esclude dal 1' Birsa, con l'inserimento di Giaccherini, appena recuperato, dietro a Inglese e Stepinski.

Più che una punizione, dunque, un avviso ai naviganti: cali di concentrazione e di intensità non sono ammessi e chi non dimostrerà impegno in allenamento non giocherà.

Ivan RADOVANOVIC 6,5 - Fa tutto al momento giusto contendendo a Biglia il premio del miglior regista in campo: lui non sempre coadiuvato dai compagni. Subito dopo ammonito Giaccherini per fallo su Biglia. Una vittoria contro il Cagliari (2-1) lo scorso 17 febbraio ad intervallare una striscia più che negativa e che ha complicato pericolosamente la situazione del Chievo in ottica salvezza. Birsa e Giaccherini avranno il compito di innescare l'unica punta Inglese. Nessuno tocca, la palla si spegne sul fondo. Nel finale il Milan potrebbe dilagare, ma il rigore assegnato con l'ausilio del Var per mani di Tomovic viene fallito da Kessié: bella la parata di Sorrentino.

Il Milan aggredisce anche a inizio secondo tempo. "Il riposo fa solo bene". Pronta la correzione con l'ausilio della tecnologia, l'arbitro torna sui suoi passi ed assegna la rete: il Milan la rimette in piedi.

Il pareggio però non basta a Gattuso che, spinto anche dall'entusiasmo mai sopito di un pubblico straordinario, schiera le due punte sostituendo il poco tangibile Borini con André Silva.

SUSO 7,5 - La prima e l'ultima mezzora sono devastanti: sfiora un gol a giro e apre la breccia crossando tagli mancini in doppia cifra. Il Milan è una big, ci sta andare sotto.

Ancora André Silva e il Milan batte il Chievo 3 a 2 in rimonta. "I gol primo o poi arriveranno". A questo punto il vecchio Milan probabilmente si sarebbe disunito e sarebbe naugragato, ma non quello del nuovo corso Gattuso. Non siamo brillantissimi, ma i ragazzi hanno sempre grande voglia di fare.

Comments