CICLISMO. Nibali conquista la Milano-Sanremo: "Ho fatto qualcosa di storico"

Adjust Comment Print

Scaricatela gratis da Google Play. Dietro di lui ma comunque vicinissimo il gruppo capitanato dall'australiano Caleb Ewan e dal francese Arnaud Demare.

Inoltre, era dal 2006 che un italiano ( Pozzato) non vinceva la Milano-Sanremo. Vincenzo è uno dei 6 atleti della storia ad avere vinto tutti e tre i grandi giri, a cui fino a oggi associava due Lombardia, quanto a classiche monumento. Da segnalare anche la brutta caduta di Cavendish, finito contro uno spartitraffico.

Nibali ha perfezionato il proprio capolavoro tecnico-tattico sul Poggio, dopo essere apparso molto pimpante sul Berta.

La gara è stata animata da una fuga di 9 corridori, partita poco dopo il via e che ha avuto un vantaggio massimo di circa 6 minuti, prima di esaurirsi ai -30 km dall'arrivo. Sono lacrime da 'Squalo', che però danno l'idea di come Nibali attendesse questo successo. Spilak e Battaglin escono dal gruppo, ma e' solo un'illusione. Il ct, Luigi Di Biagio, ha convocato per la prima volta i ventenni attaccanti Patrick Cutrone e Federico Chiesa, ma nella lista dei 26 ci sono altri nove dei 13 esordienti dell'ultimo biennio (Donnarumma, Rugani, Spinazzola, Zappacosta, Cristante, Gagliardini, Pellegrini, Verdi e Belotti). Aspettavo che si muovesse qualcuno, che accadesse qualcosa, poi alla fine le cose sono andate come speravo. Me la gusterò piano piano": "ha dichiarato ai microfoni della Rai - subito dopo l'arrivo - il vincitore. Con quel suo gusto neoclassico di spingere sui pedali e un sorriso grande così, Nibali raccoglie tutta la nostra passione collettiva perché è il campione anche di chi non segue il ciclismo... Quando sono arrivato a 50 metri dal traguardo mi sono girato e mi sono preso un momento per me.

Si farà un gran parlare di Vincenzo Nibali e della sua impresa della Milano-Sanremo nei prossimi giorni, mesi e anni, per fortuna.

Comments