Salvini apre a 5s Berlusconi lo gela

Adjust Comment Print

Proprio circa la telefonata di ieri sera si è espresso Luigi Di Maio sul suo profilo Facebook, in un post in cui chiarisce cosa si è detto con Salvini durante la conversazione.

Camere, M5S: apertura da Lega e Pd su presidenze. Stanno circolando in queste ore diverse fotografie che ritrarrebbero il padre di Di Maio, che avrebbe uno stipendio da portaborse da 15mila euro, e la presunta sorella di Matteo Salvini, che avrebbe vinto un sostanzioso appalto per la gestione dei migranti.

"Non abbiamo mai avuto paura di confrontarci con gli elettori ma ci auguriamo che gli italiani non debbano tornare a votare domattina perché prima o poi si stancherebbero". Volenti o nolenti tutti quanti noi dobbiamo accettare il verdetto della storia, la volontà degli italiani e capire che questi due ragazzi, funzionano mediaticamente e hanno ormai polarizzato la vita della politica italiana.

PD e LeU - Dopo aver chiamato il leader M5S, Salvini "come leader del centrodestra e secondo il mandato ricevuto dagli alleati", riferiscono ancora fonti della Lega, "ha poi sentito Maurizio Martina e Pietro Grasso ai quali ha espresso l'intento di rendere operativo quanto prima il Parlamento".

Salvini e Di Maio sono giovani, sanno benissimo che questo giro ha più chances di bruciarli che di aiutarli. Domani (oggi, ndr) i nostri capigruppo Giulia Grillo e Danilo Toninelli si confronteranno anche con le altre forze politiche. Se e come si concretizzerà è difficile dirlo, di sicuro però sembra ancora che la formazione di un governo sia di là da venire. E sa che vanno tenute tutte le porte aperte. Se in autunno erano Movimento 5 Stelle e Lega ad agitare gli spettri di un accordo tra PD e Forza Italia per fare una legge elettorale a loro piacimento, visti i nuovi rapporti di forza parlamentari adesso potrebbe accadere il contrario. Ettore Rosato, che alla riforma ha dato il nome, punta l'indice verso il M5s:"con il Rosatellum alla Camera avete ottenuto 220 deputati, con la legge che proponevate voi ne avreste avuti 201". Si potrebbe proseguire per verificare la possibilità di costruire una maggioranza di governo. Qualche caso si è effettivamente verificato, ma non ci sono state code interminabili e richieste di massa, come inizialmente riferito. "Se di nuova legge elettorale si tratta, bisogna prendere questa che c'è e nell'arco di una settimana aggiungere un premio di maggioranza per la coalizione vincente, ed è l'unico modo per fare in fretta".

Vicenza - L'avventura tardo giovanile nel Partito della Rifondazione Comunista, che mi vide attivo a Vicenza, in via Fontanelle, nei primi anni 90, mi fece conoscere la costituzione elementare della politicità cittadina. E la nostra permanenza in Ue deve andare a discutere anche questo sbilancio. "Salvini e la Meloni non sono favorevoli ad un rapporto col Pd, ma conto di convincerli". Su una cosa è stato chiaro Berlusconi: nessuna alleanza con i 5 Stelle "pericolo per la democrazia".

Comments