Allegri: "Bernardeschi è tranquillo. Domani sarà una partita difficile"

Adjust Comment Print

La Fiorentina ha vinto solo due degli ultimi 15 incontri casalinghi con la Juventus in Serie A: cinque successi bianconeri e otto pareggi completano il parziale.

"La Fiorentina è seconda per tiri in porta, con un giocatore importante come Chiesa, sarà una partita difficile".

E aggiunge, ricordando la sfida di qualche tempo fa: "Darei di tutto per segnare un'altra doppietta a Buffon, come feci un anno e mezzo fa con la maglia del Genoa, ma rinuncerei al gol pur di vincere venerdì". Stiamo entrando nel vivo della stagione, iniziamo con le partite da dentro o fuori.

Oltre a questa possibilità il match sarà visibile in streaming anche su siti web non legali e dai quali ci discostiamo: quali sono i siti migliori per vedere Fiorentina-Juventus in streaming?

Non siamo in emergenza, ne abbiamo in abbondanza.

PROSSIMI IMPEGNI - Per vincere il campionato bisogna fare tanti punti e lo dimostra la media che stiamo tenendo noi e il Napoli. Non vogliamo ripetere la partita contro l'Hellas: "dobbiamo entrare in campo e correre sempre al 120%".

Chi sostituirà Matuidi? "Ho pensato ad Asamoah, ma è tnto che non fa il centrocampista". In alcune cose puo' migliorare. "Rugani è uscito domenica per un fastidio e ho preferito preservarlo, domani l'unico dubbio è a destra tra Lichtsteiner e De Sciglio". Una prova del fuoco per il talento ex viola, che torna per la prima volta da avversario nella città dove è sbocciato.

Lo scudetto "si deciderà il 20 maggio, alle 16.45, o alle 20.45 se si giocherà di sera". Non è come in Germania: c'è un bel duello. È stato importante che siano tornati a parlare con la squadra, molto importante. Dopo Firenze ci sarà il Tottenham e l'Atalanta in Coppa Italia. "Con la Juventus sarà durissima, ma siamo pronti - ha spiegato il giovane talento a Premium Sport -".

Alex Sandro? "E' cresciuto fisicamente e mentalmente".

GUARDIOLA - "Le parole di Chiellini?". Non mi fa sorridere ma non mi irrita. Il fantasista ha saputo attendere il suo momento, scalpitando in silenzio e lavorando per provare ad avvicinarsi a chi lo precedeva nelle gerarchie di Allegri. "Se riusciremo a centrare il settimo scudetto avremo raggiunto un risultato straordinario". "I grandi risultati si ottengono mettendo prima la squadra e poi gli obiettivi personali". "Con i Della Valle è stato un bellissimo incontro, la società è sempre vicina a noi ed è stato fondamentale per affrontare la gara col Bologna".

Comments