Serie A, Lazio-Crotone 4-0: Inzaghi rompe il digiuno all'Olimpico

Adjust Comment Print

MARCATORI: 11′ st Lukaku (L), 33′ st Immobile (L), 41′ st Lulic (L), 44′ st Felipe Anderson (L). E' quello della Lazio, che dopo 2 mesi torna alla vittoria in casa; ed è anche quello di Simone Inzaghi, che per un'oretta se l'è vista brutta. In difesa Patric e Wallace vengono preferiti a Bastos e Radu per completare il terzetto con De Vrij. A centrocampo titolare Murgia, al fianco di Parolo, sulle corsie esterne giocano Marusic e Lukaku, rispettivamente a destra e sinistra. Risponde Carbone, in panchina al posto dello squalificato Zenga, con il 4-3-3.

Biancocelesti subito pericolosi al 5', quando Luis Alberto raccoglie un cross di Marusic dalla destra e impegna Cordaz alla parata sul primo palo. Tre minuti più tardi è Luis Alberto a servire benissimo la corsa di Immobile, ma il tiro di punta del numero 17 fa soltanto la barba al palo.

Inzaghi, sconsolato, striglia i suoi.

I pitagorici escono gradualmente di scena e i padroni di casa ne approfittano per triplicare, all' 86', con Lulic, implacabile nell'intercettare la sfera servitagli da Felipe Anderson, mettendo a sedere Ajeti, per poi scaraventarla al di là della linea di porta.

Barberis 5: gli incoraggiamenti di Zenga non trovano riscontri perché il centrocampista prova a tirare su una fievole resistenza ma in termini di costruzione si fa poco o nulla, anche qui, forse, le indicazioni del tecnico non hanno trovato riscontro. Dopo una sua iniziativa e un corner conquistato, al 31' ci prova Wallace con palla colpita di testa che finisce sul fondo. I biancocelesti, dopo un primo tempo chiuso a reti bianche, passano al 56' con la rete di Jordan Lukaku, servito in area da Ciro Immobile. Il Crotone fa fatica a reagire, nel finale la Lazio dilaga: prima Immobile, che al 78′ fa 2-0, su assist dell'appena entrato Lulić; quest'ultimo cala il tris all'86', dopo una serpentina di Felipe Anderson; il brasiliano chiude i giochi, a un minuto dal 90′, su invenzione di Parolo.

Un risultato che non si sblocca nemmeno a inizio ripresa, con la Lazio incapace di cambiare il ritmo alle proprie azioni. PEGGIORE LAZIO MURGIA VOTO 5.5 Non riesce a incidere come vorrebbe, nel delicato ruolo di sostituto di Lucas Leiva. Cross morbido per Immobile, indisturbato in area: il colpo di testa del bomber di Torre Annunziata non dà scampo a Cordaz. "I torti arbitrali? A noi giocatori interessa solo vincere le partite - ha aggiunto a Premium Sport Immobile -, le altre questioni sono di dominio della società".

Lulic. Ingresso in campo che aiuta la Lazio a prendere un po' di brio, specie in fase di spinta.

Sembra un gioco di staffetta: dopo l'assist, anche Felipe Anderson mette a segno il 4-0 con estrema facilità dopo un bel servizio di Parolo.

Comments