Napoli-Udinese, tanto turnover in vista per Sarri?

Adjust Comment Print

Gli azzurri sfideranno l'Udinese di Massimo Oddo e per Sarri si prevede tanto turnover. La partita che senza dubbio ha appassionato gran parte dell'Italia calcistica è stata quella tra Inter e Pordenone.

Tre vittorie in 3 partite per Massimo Oddo da quando guida l'Udinese, e un messaggio a sostegno dell'amico Gattuso: "Il Milan deve proteggerlo". Il Napoli, dopo l'eliminazione dalla Champions League, sembrava piombato in una crisi senza fine, ma il convincente successo a Torino ha restituito ai partenopei il primato in classifica e la fiducia per proseguire la propria marcia vincente. "Il Napoli dovrà fare de cambi in TIM Cup, avrebbe dovuti farli anche se l'Udinese avesse giocato con tutti i titolari". Nel 1987 la rivincita azzurra con la vittoria in trasferta firmata da Maradona e Careca. Confermati per il momento Dries Mertens e Lorenzo Insigne (ma quest'ultimo potrebbe essere sostituito proprio da Zielinski qualora Sarri dovesse decidere di risparmiare lui e far giocare Hamsik). "Qualcuno ha bisogno alivello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere unaopportunità importante", ha aggiunto annunciando che in portagiocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa neconfermerà "due su tre".

Insostituibile Dries Mertens per mancanza di alternative nel ruolo, a destra ed a sinistra dell'attacco azzurro spazio, rispettivamente, ad Adame Ounas e Lorenzo Insigne.

Queste le parole di Oddo ai microfoni di Radio Anch'io Sport: "Non mi permetto di giudicare altri, peraltro Gattuso è un mio amico, poi non conosco le cose". In avanti, ecco la coppia composta da Maxi Lopez e Perica. Il recupero dei "veterani" Behrami e Hallfredsson, poi, consigliano il turnover per Barak e Jankto a metà campo. In porta spazio a Scuffet. Chiriches e Maggio dovrebbero sostituire Albiol e Hysaj.

Il fischietto designato per arbitrare l'incontro è Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli.

Comments