Spalletti: 'Andiamoci cauti, ma l'Inter ha personalità'. Poi chiude a Torreira

Adjust Comment Print

E a me sta bene così. Calciomercato.it seguirà per voi la conferenza stampa dell'allenatore toscano. "Domenica dobbiamo vincere perché non c'è altro". Handanovic sorride quando siamo fuori dal campo, state tranquilli, e poi è un grande campione, speriamo che rimanga con noi più a lungo possibile. Questa squadra ha le spalle larghe per la pressione? Il Torino è una squadra forte, costruita bene. Hai le sensazioni di affrontare i muscoli di questi club. Anche Mihajlović non ha voluto rispondere al gesto del collega, sottolineando come lui vada avanti per la propria strada.

Scudetto? Noi dobbiamo riuscire ad essere stabilmente nelle prime posizioni. Al momento non vogliamo cambiare nulla, io brinderei se non ci fosse la riapertura del calciomercato. Parleremo di obiettivi migliori quando saremo sicuri di essere tra le prime in classifica.

Inter con le due punte?

EDER - "Il suo rinnovo è stato molto importante". Fa tre ruoli in modo perfetto e potrebbe farne anche un quarto.

Mihajlovic in panchina rispecchia ciò che era in campo. Mi sento un leader sia nei momenti difficili che in quelli facili, è un duro lavoro ma è molto gratificante farlo. Con Ausilio c'è un bel rapporto, quasi quotidiano. Mi piace vincere e ancora non ho vinto con questa maglia, questo è il mio obiettivo... vincere con questa maglia. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

Io faccio l'allenatore, ma senza i calciatori la squadra non esiste. Ciò che fanno lo ritengo giusto. Mercato di gennaio povero? "Non possiamo permetterci follie e questo lo so benissimo". Il paragone con l'Inter del Triplete ci sta solo per i 73mila special-tifosi. Parole al miele per la Juventus, che secondo il nazionale brasiliano è forte almeno quanto l'anno scorso. Sono contento di quello che sto facendo, soprattutto nell'ultimo mese dove mi sono sentito più libero di giocare. Vanno fatte delle analisi che possono però anche essere cappello per aria.

" Ci sono i tempi di maturazione di una squadra". Torreira lo conoscono già tutti, Skriniar offriva più spazio di interpretazione. "Stiamo ragionando nella maniera giusta e dobbiamo continuare così". "Si parlava sempre di Mourinho, ora addirittura si parla di Trapattoni.".

Comments