Commissariata la Catalogna: 500.000 persone protestano a Barcellona

Adjust Comment Print

Intanto Madrid, per bocca del ministro degli Esteri spagnolo Alfonso Dastis, respinge le accuse di avere compiuto un "colpo di Stato". 155 della costituzione che consente il commissariamento della regione 'ribelle'. C'è chi l'indipendenza l'ha ottenuta con la resistenza civile, come l'India di Gandhi, pagando ugualmente il prezzo di migliaia di morti. Puigdemont ha parlato di "golpe" e ha indetto per giovedì la riunione plenaria del Parlamento in cui dovrebbe dichiarare l'indipendenza unilateralmente. Ma, ha sottolineato, "prenderemo le decisioni con i gruppi parlamentari". Ai giornalisti ha spiegato in un discorso lungo ventisette minuti i particolari dell'applicazione dell'articolo 155 della Costituzione, allo scopo di raggiungere quattro obiettivi: tornare alla legalità, recuperare la normale convivenza, riattivare l'economia e convocare elezioni in Catalogna entro sei mesi. I cittadini catalani si sono espressi in un "referendum in favore dell'autonomia regionale e malgrado questo il governo di Madrid si è illegittimamente proclamato titolare del potere politico in Catalogna."Non accetteremo l'umiliazione da parte di Madrid" ha aggiunto Puigdemont". "Si, Sanchez ritiene che l'art 155 servirà a portare la Catalogna alle elezioni" ha detto Calvo, che negozia per il Psoe con il governo sul 155, che il governo attiverà domani. 155 della costituzione, che consente di commissariare la comunità autonoma spagnola situata all'estremità nord-orientale della penisola iberica. Il presidente della Generalitat catalana considera le ultime vicende tanto gravi da essere paragonabili all'abolizione del governo della Catalogna, per mano di Francisco Franco. Venerdi' e' convocata la seduta plenaria per il dibattito e il voto. Dopo il discorso di Rajoy, Núria Parlón, sindaca di Santa Coloma de Gramenet (comune di più di 100mila abitanti a nord di Barcellona), si è dimessa dal suo incarico di membro della commissione esecutiva federale del PSOE, come gesto di protesta.

Puigdemont tra le prime file.

Le autorità della Catalogna non discuteranno la possibilità di tenere della votazione ha comunicato il rappresentante ufficiale della Generalitat Jordi Turull in una intervista con RAC1.

"Sinistra Italiana - conclude Fratoianni - sostiene gli sforzi della Sindaca di Barcellona Ada Colau che sta insistendo sulla necessità di una soluzione politica che metta al centro la democrazia e il dialogo". A tal fine il Presidente del Senato Spagnolo Pio Garcia Escudere, ha convocato una riunione straordinaria dell'ufficio di presidenza per avviare la procedura di revoca dell'autonomia alla Catalogna.

Comments