Napoli-Inter, Zazzaroni: "Napoli più forte dell'Inter"

Adjust Comment Print

Secondo me ai calciatori non gli posso raccontare molte cose, dopo il 2-2 contro il Milan, la squadra aveva la determinazione nel voler vincere il derby, sono imbottiti di interismo e questo mi fa essere ottimista per il futuro. Devi andarlo a sfidare, devi togliergli il possesso palla. Adesso ci siamo dentro, bisogna cercare di prendere valore e diventare di livello alto. Una o due partite possono girare bene, non otto: la partita con la Roma lo dimostra, i giallorossi si sono addormentati 20 minuti e hanno preso due gol, questa è una squadra che può farti male in qualsiasi momento. La perdono ma potevano vincerla. Sono favorevole alla Var che ha già risolto diverse situazioni. Sarri sarebbe diventato Ministro dell'Economia se avesse continuato in banca.

La partita è un esame di maturità? I miei giocatori ne hanno già fatti di esami. Leggerezza? Se voi pensate questo è meglio che state a casa. Spalletti però difende la sua rosa, fino all'ultimo: "Noi non siamo moltissimi, ma siamo costruiti in maniera perfetta per quella che è la nostra corsa - ha sentenziato -. Da una partita a un'altra ci può essere anche un balzo un po' più lungo che ci può permettere di accorciare le differenze". Ha detto di lasciarci sognare e di lasciarci l'illusione. Lui l'ha sempre vissuta così e ci ha fatto particolarmente piacere vederlo negli spogliatoi a fine partita. "Vederli contenti al nostro fianco dà un valore importante al nostro lavoro". I campioni d'Italia provano a fare la partita, attaccano nello scorcio iniziale di gara e protestano vivacemente per un intervento sospetto in uscita del portiere azzurro Giuliani su Berti che l'arbitro lascia correre. "Ho guardato con curiosità il City perché Guardiola è bravo a trovare strategie particolari".

"Il Napoli è forte, gioca bene, ma contro lInter non sarà una partita scudetto". Amo le letture serali, talvolta anche notturne, non per addormentarmi ma per meditare nel silenzio; scrivo. prosa e poesia. Dipende poi dalla valutazione e dall'analisi che tu fai. Sanno dare emozioni anche grazie al loro splendido pubblico, ma noi ci stiamo attrezzando. Il Napoli sono tre anni che si esprime a questi livelli anche in giro per l'Europa.

"Qui ogni settimana prendiamo un treno. In generale, per vincere lo scudetto bisogna arrivare davanti alla Juventus".

In merito alla partita che si disputerà domani sera al San Paolo, si è espresso anche il giornalista Ivan Zazzaroni, il quale, stando a quanto riportato dal sito calcionapoli24.it, ha dichiarato con estrema fermezza: "Handanovic non è un leader come Reina, ma per condizione fisica al momento scelgo l'interista".

Comments