Montella risponde a Mirabelli: "Gli darò una pillola per le sconfitte"

Adjust Comment Print

Si riaccende sul finale del primo tempo il Milan che riesce a penetrare nella difesa avversaria, ma prima André Silva e poi Bonaventura vedono murate le loro conclusioni, sul calcio d'angolo che ne è scaturito bella conclusione da fuori area di Locatelli. Nonostante le parole di circostanza di Fassone che ha più volte ribadito di credere nel progetto legato al suo giovane tecnico, il futuro di quest'ultimo è in bilico e dipenderà dai prossimi risultati. A centrocampo giocheranno Montolivo, l'argentino Biglia e l'ivoriano Kessie, mentre Fabio Borini sarà confermato come esterno laterale di destra e lo svizzero Ricardo Rodriguez giocherà come esterno laterale di sinistra. Ma non è vero che con l'Inter non abbiamo giocato il primo tempo, siamo stati attendisti. Il Milan di Vincenzo Montella, sconfitto nel derby contro l'Inter di domenica scorsa, è capolista solitaria a punteggio pieno dopo le vittore contro Austria Vienna e Rijeka. Le espressioni di Massimiliano Mirabelli sono inequivocabili e rispecchiano il pensiero della società che tanto ha speso e lavorato in questa sessione estiva di mercato per portare al mister il prima possibile giocatori di alto livello che però non stanno rendendo come previsto. Dobbiamo cercare di fare assolutamente meglio. "Sono convinto che ci arriveremo". Dopo lo 0-0 nel match di ieri sera, per Montella potrebbe essere decisiva già la prossima sfida di campionato contro il Genoa. Dobbiamo cercare di fare meglio, è un periodo in cui non riusciamo a segnare, dobbiamo essere più cinici.

Quindi Montella è a rischio, è evidente. Montella? Ognuno di noi ha un tempo nella vita e nel mestiere che facciamo.

Perdite di tempo con i cambi e qualche interruzione poco sportiva e la partita arriva al 95mo con un contropiede AEK che potrebbe quasi beffare il sempre attento Donnarumma.

Comments