Di Francesco avverte: "Voglio un approccio diverso rispetto a Roma-Napoli"

Adjust Comment Print

Tante assenze e poca possibilità di tunover? Ognuna in grado di soddisfare esigenze che possono essere anche le più disparate possibili. Affronteremo una grande squadra, se in passato mi hanno accostato a questo club è stato per me motivo di orgoglio. Domani sarà una gara difficile, dobbiamo dare il 100% per vincere. È il mio miglior momento e non voglio fermarmi. Molti scegliendo lo streaming attraverso la piattaforma streaming allestita da Mediaset Premium, per quest'anno ancora l'emittente che ha l'esclusiva per l'Italia delle partite di Champions.

"Questo è quello che succede in Premier League". Bisogna cercare di vincere le partite nonostante sappiamo di avere davanti una squadra fortissima. La sfida con i Blues di Antonio Conte sarà davvero impegnativa per i giallorossi di Di Francesco.

Per Di Francesco: la preparazione è sotto osservazione? Gli sono grato, così come sono grato anche a El Sharaawy e Florenzi, che ho avuto l'onore di allenare in nazionale. Tante situazioni, anche casuali, hanno portato a tanti infortuni. "Quando si gioca a certi livelli può accadere, ne sono consapevole". E prematuro parlare al futuro, perché ora voglio parlare del Chelsea e non di altro. Cosa dico ai giocatori per convincerli che il punto sarebbe determinante? In campo scendono 2 squadre, io guardo la mia e cercheremo di approcciare meglio a questa gara. "Oggi non posso pensare all'Atletico, ma solo al Chelsea anche per rispondere alla sconfitta con il Napoli".

Assolutamente si, può giocare partite del genere. Gonalons? A Baku ha fatto bene per 30', in queste settimane mi ha dimostrato di essere competitivo.

- Ci sono due precedenti giocati a Londra tra queste due squadre: il primo risale al lontano 1965/66, terminò 4-1 per gli inglesi; il secondo è più recente, nella stagione 2008/09 i giallorossi vennero battuti 1-0 proprio durante la fase a gironi della Champions League [VIDEO]. Andiamo dunque a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre i loro calciatori sul terreno di gioco, leggendo in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Chelsea Roma.

E' troppo tardi, sono già qui. Psicologica, tecnica e fisica. "Innanzitutto dobbiamo correre, per metterci al pari degli altri".

Ti sorprende l'addamentento di Morata in Premier League?

"Sono contento e orgoglioso, all'inizio non sembrava così poi sono rimasto ed è andata meglio".

Comments