Mondiali Russia 2018: le combinazioni che mandano l'Italia ai playoff

Adjust Comment Print

Nel frattempo la Norvegia sarà di scena a San Marino. Ecco la situazione dei nove gironi europei.

Gli avvezzi al mondo delle scommesse sanno perfettamente come giostrarsi nel mare di opzioni e di possibilità di gioco, tra punti vendita, internet, smartphone, bonus e moltiplicatori vari. I bulgari, peraltro, tenteranno il tutto per tutto per tenere vive le pochissime chance di qualificazione (sono quarti a 12 punti). Siamo a ripetere sempre le stesse cose, me lo avete già detto - ha risposto nell'immediato post partita ai microfoni della Rai - io credo che dobbiamo provare a recuperare qualche giocatore e fare un calcio serio. Rinviata la sfida tra Costa Rica e Honduras. Nel girone H ci interessa, eccome, Bosnia-Belgio, ma un occhio anche a Cipro-Grecia. Perché non è ancora tempo di pensare al playoff di metà novembre in cui ci sarà in palio la partecipazione al mondiale.

Quasi fatta anche per la Polonia che dovrebbe sbancare facilmente il campo dell'Armenia. Per il 2° posto, una tra Svezia (16) e Olanda (13) rimarrà fuori anche dai playoff. L 'Inghilterra di Harry Kane cerca la qualificazione aritmetica contro la Slovenia, mentre la Slovacchia proverà invece a blindare l'accesso ai playoff contro la Scozia. Il successo dei gallesi ci pare davvero scontato.

Per gli azzurri ora l'obiettivo è conquistare la prima fascia dei play off per la quale basterebbe una vittoria in casa dell'Albania nella prossima gara.

Una prestazione negativa quella dell'Italia, uscita fra i fischi dell'Olimpico Grande Torino e ora costretta a fare risultato in Albania per non rischiare un'esclusione che avrebbe del clamoroso. Optiamo per l'over 2,5 e infine consigliamo il successo della Grecia in Cipro, per le superiori motivazioni degli ellenici ancora in lotta per il secondo posto nel girone H.

Un rebus indecifrabile: è questa la definizione più azzeccata. Proprio gli irlandesi proveranno a riscrivere la storia: la Germania, prima con cinque punti di vantaggio, arriverà a Belfast conscia del fatto che basta pareggiare per essere matematicamente (a meno di un suicidio in termini di differenza reti) al Mondiale. Gli irlandesi, dal canto loro, ospiteranno una Moldova già eliminata. Nei restanti raggruppamenti (A e B) sonora l'affermazione della Svezia sul Lussemburgo che solo un mese fa aveva fermato clamorosamente sullo 0-0 la Francia.

Comments