Pole Hamilton ma Ferrari di Vettel e' seconda

Adjust Comment Print

Il circuito molto eterogeneo con il lungo rettilineo iniziale, la prima parte di tracciato con curve abbastanza veloci e l'ultima parte invece più tecnica e lente. I meccanici della Ferrari sono nuovamente chiamati ad un superlavoro prima delle qualifiche. Fare la pole su questa pista è qualcosa che ti toglie il fiato, la velocità è veramente folle.

Una Mercedes in meno tra Seb Vettel e l'ipotesi di una vittoria al grido di. banzai.

Le qualifiche del GP del Giappone si sono messe in salita durante la terza sessione di prove libere per Kimi Raikkonen.

GP Giappone F1 2017, orari e tv Suzuka.

La prima parte della qualifiche si è interrotta a un minuto dalla fine con un brutto incidente per Romain Grosjean che ha perso il controllo della sua Haas. "Questo pomeriggio avremmo voluto girare ma sapevamo che la pioggia sarebbe arrivata -spiega-". In partenza tutto è possibile, se riuscerò a superarli potrà accadere di tutto.

"Non è stato un ottimo avvio di giornata con l'uscita di pista, dopo è diventato tutto più difficile". E' una questione di costruire le basi, lo fai in Q1 e pezzo dopo pezzo. Naturalmente, tutti questi sono discorsi di teorici.

Fra le novità più attese dai tifosi-tecnici Ferrari, una serie di aggiornamenti all'aerodinamica, già introdotti dalle monoposto di Maranello in occasione del weekend malese: alcuni di essi sono stati sottoposti ad un ulteriore upgrade. Spero che le macchine continuino quest'evoluzione. Per ora Hamilton preferisce non pensarci troppo, godendosi l'ennesima pole position della sua carriera.

Il regolamento della Formula 1 prevede che una trasmissione deve durare per sei gran premi e il cambio della Ferrari era alla sua prima gara. Sarà interessante vedere il loro passo'. La chiave sarà metterci nella migliore posizione per lottare.

Terzo il finlandese Valtteri Bottas che fin qui ha guadagnato 222 punti. Un risultato comunque positivo per la Ferrari, considerata la partenza dall'ultima posizione in seguito al problema al compressore registrato al termine delle prove libere 3 di sabato.

Al minuto 17 si sono viste anche le due Red Bull, che si sono subito piazzate dietro gli alfieri della Mercedes ad oltre un secondo di ritardo, sintomo del lavoro diverso svolto rispetto agli altri due team di vertice.

Comments