Il grafico con le probabili formazioni di Italia-Macedonia

Adjust Comment Print

Giampiero Ventura ha parlato alla vigilia del match di qualificazione alla Coppa del Mondo che domani vedrà gli azzurri impegnati contro la Macedonia. Se i gironi dovessero terminare ora, l'Italia - a cui comunque basta un punto per l'accesso agli spareggi- verrebbe inserita fra le teste di serie nel sorteggio e potrà essere sorteggiata solamente con Nazionali teoricamente alla sua portata, evitando così le più forti. L'Italia gioca a Torino con la piccola Macedonia, ma si affida alla coppia napoletana per completare un complicatissimo progetto di qualificazione ai mondiali del 2018. Non per il risultato in sé (perdere al Santiago Bernabeu è 'quasi' normale), ma per come è arrivata. "C'e' solo la volonta' di fare calcio".

Un'Italia che sarà piena di infortuni e il tecnico Ventura è costretto a cambiare modulo in vista dei suoi giocatori disponibili. Questo stadio "lo sento come fosse casa mia, il pubblico è sempre stato straordinariamente positivo qui a Torino", ha aggiunto. "Tutte queste tragedie non ci devono scalfire".

Nessun timore per i playoff, che dovremo pensare a giocare al meglio e vincere quando sarà il momento. Ma qualche assenza pesante, oltre che un elevato peso specifico della partita, potrebbero complicare i piani degli azzurri. Tireremo le somme più avanti. E chi, invece, si accomoderebbe in panchina? Si abbandona il 4-2-4 e si passa al 3-4-3. Col massimo rispetto la drammatizzazione la fa la comunicazione - spiega Chiellini -. "Sappiamo che dobbiamo isolarci da quello che c'è fuori ed avere equilibrio, nel bene o nel male".

Una vittoria per prendersi quanto meno il secondo posto nel girone e guardare con ottimismo ai playoff di novembre.

Evidentemente ha fatto male i conti. La partita di stasera, però, non è da prendere sotto gamba: "È una sfida delicata, la Macedonia davanti con Nestorowski e Pandev è molto più pericolosa di Israele". Sara' fondamentale il nostro approccio morale per coinvolgere anche la gente e vivere una bella serata. Per noi sara' una partita impegnativa e ci vorra' grande attenzione per non prendere contropiede. Posizione inusuale anche per Insigne, il quale, probabilmente, agirà nella stessa identica posizione occupata con la maglia del Napoli.

Comments