Dzeko, Florenzi e... sfortuna: il Milan cade ancora

Adjust Comment Print

La Roma non si ferma e continua la sua striscia di vittorie consecutive che, con quella di oggi, diventano 4. Ma è indubbio che il Milan fatichi immensamente ad arrivare in area (le parate di Alisson su Bonucci e Kalinic arrivano solo a metà ripresa) e a reagire nei momenti di difficoltà: incassato il gol di Dzeko al 27', il Milan va in bambola e, appena cinque minuti dopo, subisce anche il raddoppio di Florenzi (32'). Per i rossoneri piove sul bagnato e la successiva espulsione per doppia ammonizione di Çalhanoglu, di fatto mette la parola fine sulla partita.

I nerazzurri al momento in classifica sono avanti di quattro punti rispetto a Milan e Roma entrambe appaiate a quota 12. Con El Shaarawy e Dzeko sicuri del posto, il dubbio di Di Fra è sul lato destro del tridente, dove Florenzi è in pole su Under. Milan-Roma sarà la sesta direzione stagionale, la terza in Serie A dopo Genoa-Juventus e Crotone-Inter in cui ha assegnato due rigori e dieci gialli. Con il passare dei minuti sale la pressione del Milan, mentre Di Francesco alla mezzora deve sostituire Strootman, fermato da una contusione alla coscia, con Pellegrini. A proposto di esterni, Florenzi farà l'attaccante per la Roma e sulla fascia opposta agirà El Shaarawy. E' ancora la Roma a provarci al 21esimo, con Dzeko che si crea lo spazio per calciare e lo fa con il mancino, il tiro potente viene deviato in angolo da Borini.

76': RADDOPPIA LA ROMA, Florenzi! Per il terzo anno consecutivo la Roma passa sul campo del Milan, in una partita che, benché collocata all'alba del campionato, sembra sapere di passaggio di consegne sul ruolo di outsider per la corsa ai primissimi posti.

58': OCCASIONE MILAN: Buon cross di Rodriguez, Alisson esce a vuoto e Silva in scivolata, sul secondo palo, non trova il bersaglio grosso calciando fuori.

53': Gioco fermo, Dzeko rimane a terra dopo uno scontro con Bonucci. "Questa vittoria vale tanto così come il mio gol - sorride Florenzi - Abbiamo lanciato un segnale alle altre: ci siamo anche noi". Un rinvio errato di Donnarumma arma il sinistro di Strootman che, di prima, non trova la porta di poco dalla trequarti per quella che resta l'unica vera occasione del primo tempo.

20′ - Musacchio sbaglia l'uscita palla al piede e regala il pallone a Dzeko al limite dell'area. La prova non è stata certo disastrosa, ma neppure eccellente, almeno sul piano della qualità.

90′ + 3 - RECUPERO: Saranno 3 i minuti aggiunti prima del fischio finale.

42′ Diagonale mancino di Pellegrini, blocca Donnarumma. Borini schierato da esterno e autore di una prova di grande sacrificio.

34': Ammonito Calhanoglu per un intervento scomposto su Bruno Peres.

32′ Destro di Çalhanoglu che manda sul fondo.

Lorenzo Pellegrini, a caccia del suo decimo gol in A, ha timbrato il cartellino contro il Milan proprio al Meazza il giorno 2 ottobre 2016 in occasione del rocambolesco 4-3 a favore del Milan.

Comments