Genoa-Bologna 0-1: Palacio gela il Ferraris, Juric a rischio esonero

Adjust Comment Print

È terminato 1-0 a favore dei felsinei il secondo anticipo della settima giornata di Serie A. Dopo un primo tempo decisamente noioso, la gara si accende nella ripresa e la svolta arriva nel giro di un giro di lancette. Situazione complicata, invece, per la formazione ligure: penultimo posto e soli due punti conquistati. La posizione del tecnico croato Ivan Juric non è certo delle più tranquille. Per Donadoni invece il modulo scelto è il 4-3-3 con Verdi e Palacio ad accompagnare Petkovic nel tridente offensivo.

Un gol di Rodrigo Palacio al 73′ permette al Bologna di espugnare il Ferraris e condanna il Genoa alla quinta sconfitta stagionale. Se il presidente mi esonera mi dispiace, credo si possa fare bene, due punti sono una tristezza è vero, ma da quello che vedo sul campo la squadra merita di più. Ottima comunque l'azione dell'ex-Inter, a cui riponde dall'altra parte Laxalt, lasciato tutto solo al limite dell'area: controllo e mancino rasoterra che sfila alla sinistra di Mirante. "Per questo ho detto ai ragazzi di stare molto concentrati, perché troveremo un avversario determinato e motivato, non semplice da affrontare, con la voglia di riscatto di fronte al proprio pubblico". Da parte nostra serve concentrazione feroce, mantenendo uno standard importante nell'arco di tutta la partita. Si conclude così la partita, il Genoa resta a 2 punti ed è in crisi nera, il Bologna agguanta Sampdoria e Torino a 11 punti. "E sono convinto che ci arriverà, deve lavorare sulla sua fisicità, ha tanti margini ed è bello lavorarci".

Risponde il Bologna, fuga di Palacio sulla destra con Rossettini in ritardo, cross e clamoroso buco di Biraschi, Petkovic si accentra ma tira tra le braccia di Perin. A centrocampo Rosi e Migliore agiranno lungo le fasce, mentre centralmente opereranno Bertolacci e Cofie. La manovra del Grifone è lenta in mezzo al campo e ha poco mordente sulle corsie laterali, mentre in attacco Juric continua a ruotare parecchi giocatori ma il risultato ultimamente è sempre il medesimo: si segna poco o nulla. In avanti possibile l'inedito tandem composto da Verdi e Petkovic.

Comments