Milan, Cutrone: 'Ho un grande aiuto da parte di tutti'

Adjust Comment Print

Il Milan potrebbe gestire comodamente risultato ed energie per arrivare sereno a Domenica, quando a San Siro arriverà la Roma, non fosse che la difesa comincia a pasticciare. Per poco non para il rigore, m a salvare la baracca ci pensa Cutrone.

"Ero allo stadio e devo dire che è stata una emozione molto forte". Premesso che il campionato italiano sta crescendo, ma è lontano dai fasti degli anni novanta e duemila, dove era il campionato più competitivo e difficile del mondo. Intervistato da Premium Sport, così ha parlato il calciatore cresciuto nelle giovanili del Milan. I rossoneri devono far bene contro una grande, dopo aver perso malamente con la Lazio e dopo il brutto ko rimediato con la Sampdoria.?Montella è intenzionato a dar fiducia ad André Silva, apparso in buona forma in coppa, e torna a puntare su Kalinic, risparmiato contro i suoi connazionali. Questa è una domanda che mi sono posto anche io. "Ci dispiace per Ancelotti, ma Montella è altrettanto bravo", le parole del ds Massimiliano Mirabelli prima della gara. Condizione preliminare da verificare è l'equipaggiamento con la tecnologia Microsoft Silverlight per chi si collega da PC o Mac. Molto rumorosi comunque gli ultras del Riejka che sono previsti in 5.000 a Milano. Sono determinato, sereno ed equilibrato. "Non bisogna mai esagerare con gli elogi e nemmeno nelle critiche".

Ore 18.30 - Ci siamo! A questo punto i ritmi della partita si abbassano ulteriormente, il Rijeka sembra accusare il colpo, e invece sarà il Milan ad addormentarsi pericolosamente.

TATUAGGIO - "E' una sua esultanza personale, lo fa da diverso tempo". Se la prima, Sky Go, è riservata ai suoi clienti, la seconda, Now TV, è per tutti. Però mi ha fatto promessa.

ATTENZIONE MEDIATICA - "Non lo ha cambiato assolutamente e forse questo può sembrare strano". Poi, crolla anche lui. Niente di eccezionale in ogni caso, perché, al di là del gol del portoghese, i rossoneri faticano a pungere dalle parti di Sluga.

OFFERTA VERONA - "Le possibilità erano concrete, ringraziamo anche questi club per la stima". Il Milan stava già masticando amaro, ma è servito un ragazzo del 1998 per beffare il Rijeka. Patrick Cutrone scaccia l'incubo della beffa (3-2), con il modesto Rijeka che aveva rimontato due gol a ridosso del novantesimo.

Alessio Romagnoli 5: Si muove meglio delle ultime uscite per farsi trovare dai compagni di reparto, poi fa un errore orrendo procurando il rigore del Rijeka.

Comments