Roma-Udinese al 45′: Dzeko-El Shaarawy, i giallorossi volano!

Adjust Comment Print

Udinese: Bizzarri 6,5; Larsen 4, Angella 5, Nuytinck 5, Samir 5; De Paul 6 (70' Bajic 6), Behrami 4,5, Barak 5 (51' Fofana 6), Jankto 6; Maxi Lopez 5, Lasagna 5 (46' Pezzella 6). EL SHAARAWY! Larsen sbaglia il retropassaggio e il Faraone non perdona!

Stephan El Shaarawy, 24 anni.

ARBITRO: Massa. Ammoniti: Maxi Lopez (42').

Si inizia ancora una volta alle ore 15, stavolta allo stadio Olimpico di Roma quando per la sesta giornata di andata si gioca Roma-Udinese con diretta su PREMIUM SPORT e SKY CALCIO 1 ed ampio pre e post partita su entrambe le piattaforme. E' la Roma, però, a sfiorare il poker prima con Defrel e poi con Perotti che, per la prima volta, sbaglia un calcio di rigore.

Mister Luigi Del Neri è chiamato ad invertire questa serie negativa, in primis per centrare nel minor tempo possibile l'obiettivo salvezza, poi per tenersi stretta la panchina nerobianca. Finisce 3-1 per i giallorossi, massimo risultato con il minimo sforzo. Sarà una delle poche fiammate bianconere. Edin Dzeko batte Bizzarri dopo un assist fortunoso da parte di Naingollan che da terra ha vinto un rimpallo e ha servito il bosniaco che non ha sbagliato portando in vantaggio i giallorossi. Il Torino lo corteggiava, qualche offerta dalla Francia era arrivata e anche in Spagna si faceva il suo nome, El Shaarawy stava prendendo in considerazione l'idea di lasciare la Roma, o quantomeno ci stava riflettendo insieme alla famiglia (il fratello è anche il suo agente).

L'Udinese, per la verità, avrebbe pure l'occasione per pareggiare: numero di De Paul su Kolarov, buco difensivo di Manolas e conclusione di Maxi Lopez scaricata su Alisson. L'italo-egiziano approfitta della lentezza di Behrami per battere Bizzarri (impossibilitato ad uscire dalla presenza dello svizzero) con un colpo sotto (2-0). La partita va nel congelatore ad un minuto dalla fine del primo tempo: El Shaarawy lancia Perotti in ripartenza a campo aperto, l'argentino cerca di chiudere il lungo triangolo con una rabona ma Larsen sembra poter controllare.

La Roma, già in vantaggio di tre gol, nella ripresa ha tenuto in mano saldamente il pallino di gioco nella prima fase, senza tuttavia costruire grandissime occasioni da rete.

Del Neri ha dichiarato che, analizzando le ultime uscite, é emerso che la squadra è stata propositiva e, anche se le cose non vanno per il verso giusto, non si può rimproverare molto ai giocatori. Poi per buoni venti minuti non succede assolutamente nulla, finchè il tecnico friulano non schiera anche il secondo centroavanti. Ci vuole entusiasmo, bisogna essere positivi su quanto fatto.

El Shaarawy a sinistra, Perotti a destra dall'inizio. A tre minuti dal 90' Perotti si mangia il gol del 4-0: prima si fa atterrare da Angella in area, poi dal dischetto colpisce il palo.

Comments