Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo: "Sarò il papà di tutti"

Adjust Comment Print

"Fra gli altri temi trattati questo pomeriggio, oltre a quello banche, ci saranno ambiente ed energia, turismo, telecomunicazioni e informazione e sanità". Mentre riaccende i resti di una sigaretta di drum tra le dita ingiallite e si sistema la pettorina giallo-cinquestelle, Wanda percorre l'album familiare di questa scorcio di storia del M5S: "Di Maio è ponderato, equilibrato non ha eliche per la testa". Lo stesso smarrimento è di Giuseppe Brescia, che guida la commissione per l'accoglienza dei migranti che da quando c'è stata la svolta sulle ong-taxinon ha più toccato palla. Oggi e domani il raduno entra nel vivo, e il M5s già si prepara a far brillare la stella di Di Maio. Siamo quelli che ti seguivano e ti seguono sul blog, siamo quelli che erano in piazza con te al primo V-day e in tutte le piazze successive. E' quello che ci ha lavorato di piu' e si e' sempre molto impegnato, mettendoci anche la faccia.

E' plausibile che se Forgione fosse stato preso in considerazione, forse non sarebbero mai nati i cinquestelle. Da parte sua il vicepresidente della Camera, in un momento di nuove turbolenze per il Movimento in Sicilia (dove il sindaco di Bagheria risulta indagato), ha speso parole di rassicurazione sul punto più controverso delle nuove regole introdotte da Beppe Grillo. Il segno è stato passato: da ora in avanti sarà linea dura con i dissidenti. Io sono il vostro vero nemico perchè sapete benissimo che se andremo a governare una delle prime cose sarà togliere l'ordine dei giornalisti e i finanziamenti diretti e indiretti. Per spezzare una lancia in mio favore, ammetto di non essere iscritto al MoVimento, ma condivido con Luigi Di Maio lo status di indagato per diffamazione (incidenti del mestiere).

Infine, assicura i sostenitori pentastellati che continueranno a investire sulla piattaforma Rousseau, che grazie alle donazioni è sempre migliorata nel corso degli anni, anche se con qualche problema. "I numeri sono in linea con le votazioni di una giornata", viene notato. Nulla si sa invece sulle votazioni, probabilmente dureranno solo un giorno per limitare eventuali attacchi informatici. Inoltre anche il giudice nel decreto stabilisce che 'nessuna statuizione può essere disposta nel presente giudizio' riguardo "all'anno della celebrazione' e 'alla modalità di svolgimento' delle regionarie, cioè se e come le dovremmo fare", scrive Cancelleri nel post dal titolo "Cancelleri era, è e sarà il candidato presidente del Movimento" per le regionali siciliane. L'unico che insiste apertamente è Luigi Gallo che si fa portavoce di una lettera 'aperta' di alcuni consiglieri campani del M5s. "Non fatevi fuorviare dalla semantica, il 'capo politico' è una questione che impone la legge".

Comments