Beppe Grillo s'improvvisa cantante sul palco

Adjust Comment Print

Dietro di lui ci sono tanti parlamentari sorridenti. Macron l'ha umiliata e anche i suoi non la vedono più tanto di buon occhio.

Ieri, invece, a farla da padrone è stato il guru del movimento, Beppe Grillo, che ha aperto il suo intervento cantando alcuni brani country e rock anni Settanta.

Rimini - "C'è una grande suspense sul candidato premier". Rogue 0 ha poi proseguito schernendo il MoVimento con un altro tweet, in cui si rivolgeva ai "geni della Casaleggio, che hanno messo una misura di sicurezza inviolabile per la sicurezza totale" con chiaro intento derisorio. "Sarebbe bellissimo". Ma naturalmente non va così.

2 - La democrazia diretta, via on line, oltre a essere una scemenza, si sta verificando impraticabile. Il leader si è soffermato anche sul rapporto con la stampa: "A volte sono un pochino violento nei vostri confronti perché dovete capire che io sono il vostro nemico naturale", ha detto ai cronisti. A dirlo in una nota è il Movimento Cinque Stelle a proposito della notizia di un dominio internet www.musumecipresidente.it che rimanda a una pagina dei pentastellati. Ha dribblato la stampa quando è andato a fare una passeggiata in spiaggia a San Giuliano, vestito di nero e con il giacchetto sulla testa. Ma la Raggi va difesa contro tutti e contro tutto. La fiducia di Casaleggio lo salva anche dalla bufera di Roma. Ma Grillo ieri non aveva fatto l'aria di chi sta per abdicare. "Da qui parte la riscossa degli italiani!". Queste le prime parole da candidato premier Di Maio sul palco. "Se prendiamo altre due denunce vinciamo di sicuro", ha aggiunto riferendosi alle elezioni regionali in programma in Sicilia.

Subito dopo la proclamazione i militanti grillini hanno gridato: "C'è solo un presidente" e "Onestà, onestà". Con lui il M5s ha raggiunto una tregua, un accordo che salva, almeno per il momento, il Movimento e consente ad un esponente storico come il presidente della Vigilanza di non passare alla storia come "guastatore". Già sentita, anni fa, da Silvio Berlusconi. Eppure è proprio così: non solo il sistema Rousseau ha rivelato più buchi del groviera, ma la base "certificata" si è rivelata lillipuziana rispetto al corpaccione di una formazione politica che continua a essere la prima d'Italia nei sondaggi.

In realtà, sul Movimento sta calando la tela. Ed ecco infatti Grillo, che in una specie di flusso di coscienza nel quale intende spiegare tutto, ovvero il nostro presente, il nostro passato e il nostro futuro, dice: "Non possiamo fare le barriere, avremo una società meticcia".

Comments