L'uragano Maria sull'isola di Martinica

Adjust Comment Print

Nella notte tra il 18 e 19 settembre, la perturbazione è passata sull'isola di Dominica provocando gravi danni, stando alle prime informazioni. In poche ore Maria si rafforzato passando da categoria 1 a categoria 3. Fino ad ora è il più forte in assoluto e sta per toccare terra. L'ultima volta di un uragano categoria 4 a Porto Rico risale al 1932.

I dipartimenti di oltremare francesi di Martinique e Guadalupe sono in allarme rosso: hanno chiuso tutte le scuole e attivato vigili del fuoco, polizia, gendarmeria e militari. Le autorità locali non hanno corso rischi, invitando le persone a non muoversi e procedendo con lo sgombero di alcune zone considerate più esposte al rischio.

I meteorologi prevedono che Maria si abbatterà sulle stesse zone colpite dall'uragano Irma, che ha causato in totale 80 vittime.

Il governatore di Porto Rico, Ricardo Rossello, ha chiesto ai residenti su Twitter di prepararsi per l'arrivo dell'uragano.

L'emergenza uragani non sembra affatto terminata negli Stati Uniti e nel Centro America. E non è tutto: a preoccupare c'è anche l'uragano Josè, che starebbe puntando dritto verso New York. Ora viaggia verso il nord dell'Atlantico, ma tra oggi e domani interesserà la costa. Qui, dove il ricordo dei disastri causati da Sandy è ancora vivo. Anche la vicina Guadalupe è stata spazzata dai fortissimi venti di Maria, anche se senza essere toccata dalla sua parte più potente, ovvero quella più prossima all'occhio. Josè non dovrebbe avere comunque il tempo per irrobustirsi: per metà settimana infatti è previsto un sensibile miglioramento delle condizioni meteo.

Comments