Serie A: Fiorentina di misura sul Bologna, decidono Chiesa e Pezzella

Adjust Comment Print

Poche le emozioni al Franchi con i viola ed i rossoblù che raramente sono stati pericolosi, tranne in due occasioni: una volta la Fiorentina con Chiesa, una volta il Bologna con Palacio.

A fine gara, il tecnico viola Stefano Pioli, si è complimentato con i proprio giocatori, anche se preferisce volare basso: 'La maggior parte delle partite che affronteremo quest'anno sarà difficile come quella di oggi. Il derby dell'Appennino contro il Bologna di Donadoni è stato deciso da una rete dell'argentino Geronimo Pezzella, difensore in prestito dal Betis Siviglia. Questo lo striscione apparso in curva Fiesole durante il minuto di raccoglimento per le vittime del nubifragio che ha colpito nei giorni scorsi la città toscana. Pioli può tirare un sospiro di sollievo: la squadra si conferma in crescita e anche alcuni singoli come il giovane Chiesa stanno iniziando a fare la differenza. Il Bologna, ben messo in campo, sembra sempre pronto a creare problemi agli avversari con i suoi tre uomini offensivi che non danno punti di riferimento. Il primo tempo si chiude con un gran spunto di Chiesa che culmina in un tiro però innocuo.

Nella ripresa, Pioli inserisce Gil Dias al posto di Benassi. Il Bologna risponde subito con Palacio che scambia con Taider e dal limite dell'area pareggia i conti. La cui conclusione viene bloccata senza troppe difficoltà da Sportiello. La Fiorentina ha il merito di non disunirsi e al 24′ su calcio d'angolo, Pezzella si impone di testa siglando la rete del 2-1. Pioli si copre, dentro Vitor Hugo per Thereau, parso abbastanza opaco. Ultimo brivido: palo di Palacio (84') con un colpo di testa.

Comments