Salta lo Ius Soli: il testo scompare dal calendario del Senato

Adjust Comment Print

Il capogruppo dei senatori Pd Luigi Zanda spiega: "Non c'è maggioranza". Il resto - ius soli, vitalizi, legge elettorale - temi su cui si esercita il dibattito politico tra comunicati, talk show e feste di partito, non ha affatto un orizzonte definito. Ma al momento non c'e' intenzione di cercare di forzare la mano. Dichiarazione che mette al pubblico ludibrio Alternativa popolare. Per il Pd, ribadisce, approvarlo rimane una "priorità", ma "i gruppi che lo hanno votato alla Camera mostrano di non volerlo votare al Senato". Lo ha affermato in una intervista rilasciata al Gr1 la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro. Vuoi vedere che se approviamo lo ius soli perdiamo elettori? E' quanto è emerso al termine della conferenza dei capigruppo di Palzzo Madama. Il disegno di legge sullo ius soli sparisce dal calendario del Senato. Una "vittoria del buon senso", dice Lupi. Sparizione accolta con rabbia dalla sinistra e da Mdp e con entusiasmo dalla Lega. "Anche molti di noi erano convinti che l'avremmo fatta". E poi il M5s che se ne va dall'aula fa scendere il quorum, quindi i numeri, se il Pd avesse veramente voluto far approvare la legge, ci sarebbero stati tutti, eccome.

Salvini, Meloni e ampissime fette di Forza Italia sono infatti fieramente contro, con il segretario del Carroccio che già si è attestato la vittoria per la messa in naftalina del provvedimento.

"Per questo ci appelliamo ai parlamentari modenesi affinché - conclude il vicepresidente dell'Anolf Cisl di Modena - permettano ai figli di immigrati nati e/o cresciuti in Italia di veder riconosciuto il diritto di essere considerati definitivamente italiani". Pesa naturalmente la contrarietà del principale alleato di Governo del Pd, Angelino Alfano, sul provvedimento che darebbe cittadinanza a migliaia di cittadini stranieri.

La Lega Nord plaude alla scelta. D'Attore ha poi aggiunto una valutazione politica maturata dallo stop allo Ius soli: "Ormai la bussola è l'accordo Renzi-Alfano, che affossa lo Ius soli e impedisce di fare la legge elettorale". Per i quali, sfruttando le paure degli italiani per l'attuale criticissima situazione alle nostre frontiere, è un gioco da ragazzi continuare a difendere la vecchia regola della cittadinanza basata sullo ius sanguinis contro i rischi di invasione insiti in quella del suolo. La resa del Pd, mascherata da rinvio, è racchiusa nelle parole pronunciate da Luigi Zanda del Pd dopo la riunione dei capigruppo che ha messo nero su bianco i provvedimenti da esaminare a Palazzo Madama nei prossimi 19 giorni.

Comments