SS Lazio. Milan "IMMOBILE". Ciro porta a casa la palla

Adjust Comment Print

A prendersi la copertina però è Ciro Immobile. Montella conferma il 4-3-3 ma lascia in panchina Çalhanoğlu per fare spazio a Borini nel tridente offensivo insieme a Cutrone e Suso, a centrocampo titolare l'ex Biglia, invece dietro Musacchio fa coppia con Bonucci con Calabria a destra.

Milan strapazzato con un netto 4-1 dalla Lazio all'Olimpico nella terza giornata di campionato. I 'montelliani' avevano cominciato bene, 10-15 minuti iniziali in cui la Lazio era stata repressa nella propria metà campo. Sugli sviluppi di una punizione battuta dal limite, riceve palla Montolivo al centro dell'area di rigore e indisturbato mette la palla alle spalle di Strakosha. Sollecitata, poco dopo, anche da Immobile. Al 36' Luis Alberto penetra in area, Kessie lo insegue e lo stende, l'arbitro Rocchi senza esitare indica subito il dischetto e assegna il penalty alla Lazio che Immobile trasforma con una botta sulla sinistra, Donnarumma intuisce, ma non riesce ad intercettare la sfera. Non è la prima volta che Immobile firma un tris, gli era capitato a Torino, battendo il Livorno. Poco dopo arriva anche il raddoppio dei biancocelesti sempre Immobile che gira di destro al volo un traversone di Lulic. Gli stessi undici che hanno trionfato in Supercoppa contro la Juventus, sfoderano una grandissima prestazione e travolgono il Milan; dando un chiaro segnale alle altre big per un posto in Champions. Montella prova a dare la scossa ai suoi con un doppio cambio: fuori gli inconcludenti Borini e Cutrone dentro Kalinic e Calhanoglu. Il Milan, mai stato in partita -se non nei primi dieci minuti- accorcia quasi per sbaglio con Montolivo, ma non basta. Sull'onda dell'entusiasmo il Milan sfiora anche il 2-4 con Musacchio, ma Strakosha è bravo a respingere la conclusione dell'argentino. Un match che dovrà far riflettere Montella, anche per alcune scelte iniziali di formazione in parte discutibili. Non finisce qui, al 5' contropiede improvviso, lancio lungo di Parolo per Immobile, assist della punta per Luis Alberto che con un pallonetto spiazza Donnarumma: 4 a 0. In una domenica particolare, parzialmente paralizzata dalla pioggia, Immobile stravolge i piani: all'Olimpico interrompe il nubifragio e fa piovere gol ed applausi. Prima su rigore, per un intervento sballato di Kessiè su Luis Alberto, e poi con una spettacolare mezza rovesciata, apparecchiata con cura da un cross di Lulic.

Comments