IPhone 8 e iPhone X rumors su RAM e SoC

Adjust Comment Print

Inizialmente indicato come iPhone 8, secondo Forbes dovrebbe chiamarsi X, dove il numero romano sta a indicare il decimo anniversario dal rilascio della primissima versione di iPhone. Quindi non, rispettivamente, iPhone 8 e iPhone 7s.

Ci sono dunque forti possibilità che iPhone 8 Plus possa vedere la luce dell'ufficialità insieme al fratello minore iPhone 8 rispetto al quale dovrebbe variare solamente per quanto riguarda le dimensioni, che infatti si stabilizzerebbero su una diagonale maggiorata. Quest'argomento ha creato in questi mesi opinioni discordanti ed ora ci ha pensato il Wall Street Journal a chiarire definitivamente il tutto.

Passando al comparto multimediale, è confermato che il più atteso melafonino del terzetto avrà un display OLED, con penisola superiore dedicata a selfiecamera e sensori, assai difficile da reperire: tanto che, secondo Geskin, il prezzo di questa componente è letteralmente schizzato alle stelle nel mercato nero cinese (ove viene venduto a 5000 dollari a unità).

Allo Steve Jobs Theatre all'Apple Park di Cupertino non sarà svelato solo l'iPhone 8.

E sono giorni ormai che si moltiplicano in rete le notizie e le indiscrezioni, tutte verosimili e, vista la distanza dalla presentazione, quasi certi, in grado di anticipare nell'estetica, nelle caratteristiche, nel prezzo e, perfino, nella data di lancio il nuovo iPhone X. I nomi sono stati scoperti e pubblicati da un tweet di Steven Troughton Smith, sviluppatore di App che si è cercare tra le righe di codice del firmware iOS.

Pare abbastanza scontata le volontà di Apple di rinforzare l'equipaggiamento hardware del telefono anche nell'ottica di un confronto con gli agguerritissimi top di gamma Andorid. L'Italia non sarebbe inclusa in questi paesi di prima fascia, ma le indicazioni sono contrastanti. Ma nel seguente articolo si riportano dettagli sui tagli di memoria RAM per i tre nuovi smartphone e molto altro. Tra le novità tecnologiche più attese sull'iPhone X ci sono Face ID e le Animoji. Saranno presenti le prime mappe al coperto cioè di edifici come aeroporti, stazioni, centri commerciali: all'inizio solo per le strutture più importanti, poi col tempo il servizio verrà implementato. Il keynote, ovvero l'evento di presentazione, è in programma alle 19 (ora italiana, negli USA saranno le 10) di domani, martedì 12 settembre 2017: l'evento, della durata di circa due ore, sarà visibile in diretta streaming sul sito ufficiale della società di Cupertino.

Comments