Serie A: Napoli show al Dall'Ara, Inter e Juve agganciate

Adjust Comment Print

Insigne ispira, Callejon realizza e Mertens la chiude. 0-3, min. 88, Zielinski.

Mertens 6,5 - Helander lo ferma con le buone e con le cattive, ma l'arbitro fa finta di non vedere.

NOTE: Stadio Renato Dall'Ara, gara valida per la Serie A 2017/18.

Primo tempo giocato a ritmi intensi: il Bologna esercita un pressing ossessivo sui portatori di palla azzurri per soffocare il gioco di Sarri e ripartire con veloci contropiedi orchestrati da Palacio e Di Francesco.

Sarri prova a dare una scossa e al 16′ inserisce Zielinski per un evanescente Hamsik (alla quinta sostituzione in altrettante partite). Fuorigioco: 4-2. Ammoniti: Helander (B) al 3° p.t. per gioco falloso, Pulgar (B) al 12° p.t. per gioco scorretto, Chiriches (N) al 17° p.t. per gioco falloso, Destro (B) al 18° s.t. per gioco scorretto, Palacio (B) al 39° p.t. per gioco falloso, Verdi (B) al 27° s.t. per gioco falloso. Poco dopo è ancora il numero 9 rossoblù ad andare ad un passo dal vantaggio: punizione perfetta che Reina con un miracolo e l'aiuto della traversa manda in angolo. Con Reina in porta, i centrali sono Koulibaly e Chiriches, affiancati da Hisaj e Ghoulam. Poco dopo esce un irriconoscibile Hamsik ed entra Zielinski. Jorginho (6) in mezzo al campo le sue geometrie non mancano mai.

Il terzino sinistro è però in offside, come ottimamente segnalato dalla terna arbitrale. Perché deve inculcare loro il gioco, indicarne i corridoi da percorrere, liberarne la fantasia, farli scavallare negli spazi che sa inevitabilmente si creeranno una volta aperta la partita col classico apriscatole.

ALLAN 7: E' uno dei più brillanti dell'inizio di stagione del Napoli, quando la partita è sporca poi è fondamentale.

Decisamente meglio i rossoblù nel primo tempo.

La 3a giornata del campionato di Serie A si concluderà con il posticipo tra Bologna e Napoli che andrà in scena al Dall'Ara domenica 10 settembre alle ore 20.45.

Jorginho 5 - Nella sua zona, al limite dell'area, Palacio e Verdi riescono a farsi stendere entrambi: prova a giocare in velocità, ma al 21' sbaglia anche lo stop e si arrabbia. Mertens che strappa il pallone a Pulgar a centrocampo e da solo va verso la porta di Mirante e lo trafigge con un gol sotto le gambe.

Inserito dal tecnico Donadoni nel ruolo di trequartista dietro alla prima punta Mattia Destro, Palacio ha dato lezioni di calcio facendosi trovare sempre in ogni zona del campo, tenendo palla, inserendosi, il tutto con la stoffa di un campione. E' un Napoli sornione, cinico, spesso in affanno e che anche dopo il vantaggio soffre le pene dell'inferno.

Il Napoli arriva a Bologna a punteggio pieno. Pulgar perde un bruttissimo pallone sulla trequarti. Gli azzurri partono male, ma nella ripresa calano il tris grazie ai sigilli di Callejon, Mertens e Zielinski. Succede poco altro fino al triplice fischio, con il Napoli bravissimo a soffrire e a trarre il massimo dalla delicata sfida, aumentando di intensità con il passare dei minuti.

Comments