Silverstone: trionfa Dovizioso, Rossi terzo

Adjust Comment Print

Nel frattempo erano stati superati i vari Crutchlow, Vinales e soprattutto Marquez, col quale Dovizioso ha ingaggiato un altro duello rusticano. Poi arriva l'imprevisto "imprevedibile", la Honda HRC 213V numero 93 che fuma quando era in pieno sul rettilineo Hangar Straight a 7 giri dalla fine. A seguire, 3° Crutchlow (+0 " 680), 4° Marquez (+0 " 718), 5° Vinales (+0 " 769), 6° Zarco (+0 " 775) e 9° Rossi (+1 " 049).

Andrea Dovizioso vince il Gran Premio della Gran Bretagna.

L'analisi di Jorge Lorenzo sul momento Ducati: "Dobbiamo lavorare per migliorare l'erogazione della potenza del motore". Ma vedere un Andrea Dovizioso in questo stato di forma significa aver superato ogni più rosea aspettativa.

Dopo un inizio folgorante con Maverick Vinales e la gioia della vittoria ad Assen firmata Rossi, la Yamaha ha imboccato un sentiero impervio, con la M1 che sembra aver smarrito la capacità di preservare le gomme per la seconda parte della gara mandando in crisi sia Valentino che Vinales. È durissima, gli avversari sono davvero forti, tutti. "Il cronometro sul traguardo ha segnato 1'59" 941, appena 84 millesimi più veloce di Rossi, che sull'asfalto inglese ha ritrovato la fiducia con la sua Yamaha. Sempre dietro, ma sempre attaccato ai più veloci. Nonostante abbia preso paga il venerdì e il sabato in qualifica, Desmodovi si trasforma in gara sfoggiando una condotta da autentico campione. Alla fine però si può considerare un weekend positivo per tutto il team Yamaha. Sono molto contento perché partire in prima fila è molto importante. "A Misano voglio lottare ancora per il successo". Ancora un volta per lui, l'anteriore è fuori controllo. E' stato molto sfortunato, ma questo ha consentito a Dovizioso di portarsi in testa alla classifica e riaprire il campionato. Solo terzo Rossi dopo una gara condotta costantemente davanti. Sappiamo che negli ultimi giri soffro e faccio un po' fatica, gli altri meno.

Il padrone di casa fa una gara dignitosa: mantiene il passo dei primi, anche se non ha la velocità per duellare con loro. "Peccato condurre la gara fino alla fine e non vincere" ammette Meregalli, "ma rispetto alla scorsa settimana comunque è un ottimo risultato per noi".

Marquez out, Lorenzo migliora - Detto che la lotta per il titolo mondiale sarà sempre più dura, Dovizioso potrebbe trovare dalla sua parte un valido alleato. "E' vero che abbiamo una ventina di ore ed il warm up, dove speriamo di riuscire a capire i problemi per essere competiti per il podio". "Dobbiamo cercare di lavorare ed essere competitivi il più possibile".

Comments