Juventus, Howedes: "Mi considero un leader, ma non sono Bonucci"

Adjust Comment Print

Sono un difensore multifunzionale: posso giocare sia a destra che in mezzo che in centro. Vero è che con Bentancur a centrocampo la rosa potrebbe ritenersi completa, anche se la sensazione è che non si voglia caricare di troppe responsabilità il giovane uruguaiano, almeno per la stagione in corso. "Mi aspetto che l'affare si concluda - ha dichiarato Volker Struth, l'agente di Howedes, ai microfoni di Sky90 - si tratta di definire gli ultimi dettagli". Lo Schalke fa sapere che non si poteva opporre (leggi qui) e poi lo saluta con un tweet in italiano che fa capire quanto affetto ci fosse tra la società e il suo capitano: " Giocatore esemplare ogni volta che hai vestito la nostra maglia. La base della squadra è proprio super professionale, tutti nel club, in qualsiasi ruolo, sono molto professionali. Qui farò nuove esperienze e sono contento. "Prima o poi arriverà il momento in cui la Juve potrà sollevare la Champions League". "I partenti si possono anche trattenere, se c'è la volontà di farlo".

"Per fortuna c'è Khedira qui che mi aiuta, sia in campo che in fiori come ad esempio nel consigliarmi in quale zona prendere casa". "Qui posso giocare ai massimi livelli, comprese le gare di Champions, questo mi aiuterà anche in chiave Nazionale". Allegri mi ha fatto un'impressione splendida, si confermerà ulteriormente.

In fondo c'è anche spazio per una battuta su Higuain, incontrato stamattina nel primo allenamento e precedentemente battuto in finale al Mondiale del 2014: "Ci siamo visti stamattina ma non abbiamo parlato della finale". Il numero 21? E' stato indossato da grandissimi giocatori, l'ultimo è stato Dybala, è un onore indossarlo. "Era disponibile, sarà un onore per me". Sono contento di essere qui. "Posso solo dire di essere felice di essere qui e di voler far di tutto per contribuire ai prossimi successi della Juventus".

Comments