Spalletti (Sky): "Icardi bomber di razza. Su Perotti non è rigore"

Adjust Comment Print

Fra me e lui non ci sono conti in sospeso. Poi parla della partita: "Al di là di questo, contro il Genoa abbiamo cominciato male, ma l'importante era vincere per andare alla pausa a punteggio pieno". E aggiunge: "La differenza è che i nostri errori li abbiamo pagati profumatamente, loro anche hanno sbagliato, ma non hanno pagato come noi".

Dopo la partita di Bergamo però, le perplessità sulla Roma non sono calate, anzi.

Roma, stadio Olimpico ore 20.45 primo big match stagionale tra i giallorossi di Di Francesco nuovo tecnico della squadra capitolina e i nerazzurri di mister Spalletti ex tecnico giallorosso che tanto bene fatto nella capitale ma dove con i tifosi non tifosi il rapporto non è stato concluso in modo ottimale, per via della questione Totti. Per quanto ci riguarda, non esitiamo a consigliare il segno X, che sembra in effetti il più probabile sulla carta, considerati i valori in campo. Vecino e Gagliardini in cabina di regia, mentre Candreva, Perišić e Borja Valero sulla linea dei trequartisti a supporto dell'unica punta Icardi. Un 1-0 che poteva diventare un risultato più ampio se Kolarov al 13′, Nainggolan al 39′ e Perotti al 64′ non avessero colpito tre pali che gridano ancora vendetta.

"Un po' sfortunati. Siamo tutti un po' meno felici, ma io posso solo attaccarmi alla prestazione, il risultato è veramente bugiardo per quello che si è visto per i primi 75 minuti". Noi da questo punto di vista abbiamo martellato e tentato di fare le cose, pur perdendo palloni sanguinosi. Serviva un briciolo di fortuna e stasera l'abbiamo avuta. Un rendimento di tutto rispetto, che non ha avuto finora contro nessunìaltra squadra del massimo campionato. Spalletti, invece, ha sicuramente più interpreti di qualità. Facciamo discorsi più sensati, vogliamogli più bene al calcio.

Arrembante l'inizio della formazione di Di Francesco, che parte aggredendo gli avversari con un pressing asfissiante, concretizzato in un uno-due micidiale: prima il palo di Kolarov, poi la rete del vantaggio di Dzeko su assist al bacio di Nainggolan.

Non l'ho incontrato, se l'avessi fatto gli avrei dato tutta la mia amicizia in un attimo. Quando stavo in provincia questi rigori non me li davano, con la Roma speravo che ci fosse un po' più di attenzione.

Non avete sbandato nonostante i pali e il mancato rigore per la Roma.

Sembrate una squadra già pronta. "Quando abbiamo accelerato, le cose sono andate meglio".

Nel secondo tempo siete rimasti molto solidi... È un centrocampista completo, dinamico che muove bene la palla a due tocchi e sa proporsi bene in avanti. Se dobbiamo fare qualcosa è per migliorare.

Comments