MotoGP 2017: a Silverstone altro capolavoro di Dovizioso, Rossi terzo

Adjust Comment Print

Quarto posto per Cal Crutchlow (Honda Repsol) davanti a Jorge Lorenzo (Ducati).

I colpi di scena non mancano mai e a -7 dalla fine, per la Honda va in scena un dramma: Marc Marquez rompe il motore, costretto al ritiro. Lo spagnolo della Honda con il suo stile iper aggressivo è sceso sotto il muro dei 2 minuti beffando per appena 84 millesimi un grandissimo Valentino Rossi. Dopo aver conquistato la quarta pole consecutiva, Marquez sembra in grado di vincere la terza gara su quattro gare, scavando potenzialmente un solco sugli inseguitori, soprattutto in virtù delle apparenti difficoltà di Dovizioso e della Ducati su questa pista. "Vittoria importante per la classifica". A 4 giri dalla fine deve stringere i denti il campione di Tavullia francobollato dal ducatista che nel giro successivo effettua il sorpasso vincente; ma la gara è ancora aperta con Vinales e Crutchlow subito dietro a Rossi. La sua guida e la sua moto non sono riuscite a gestire la gomma dura posteriore, che ha avuto un calo estremo nelle ultime battute di gara facendogli perdere 9 punti importantissimi. Marc Marquez scoppia e Pedrosa non si fa vedere.

Ha provato a difendere con i denti il secondo posto, ma si è dovuto arrendere anche al compagno di squadra Vinales, chiudendo sul terzo gradino del podio. Di certo non sarà felice per come è andata, ma anche per lui, con Marquez out, le note positive sono tante a partire dalla sua M1 finalmente efficace. Andrea dovizioso ha trionfato a Silverstone, nel gran premio di Gran Bretagna.

Ieri si era mostrato rassegnato, ma oggi Valentino Rossi è tornato a tirare fuori gli artigli a Silverstone, nonostante abbia passato una notte poco serena a causa di problemi di stomaco.

- Maverick Vinales nel 2011 a Silverstone in 125 ha ottenuto la sua prima pole nel Motomondiale, mentre nel 2016 ha vinto la sua prima gara in MotoGP. "Non vedo l'ora di Misano, sono positivo, possiamo lottare per tutto".

Il Mondiale di MotoGP fa tappa a Silverstone, storico teatro della dodicesima gara stagionale. "Marquez? Lo capisco, al Mugello a me l'anno scorso successe la stessa cosa e fu il crocevia negativo della mia stagione". Un calo finale presumibilmente dovuto a quel cedimento della gomma che aveva messo in preventivo, ma che non si è rivelato così invalidante per la sua Yamaha.

Comments