Furgone contro la folla sulla Rambla a Barcellona

Adjust Comment Print

I media spagnoli parlano di attentato.

Secondo quanto appreso da fonti locali il furgone si sarebbe schiantato contro una edicola all'altezza dell'incrocio con Carrer Bonsucces dopo avere investito una decina di persone, probabilmente turisti. La zona è stata circondata da Mossos d'Esquadra.

Il governo catalano ha ordinato la chiusura della stazioni di metro della Plaza Catalunya.

Ore 17 di un caldo pomeriggio di Agosto. Secondo la Farnesina tra le vittime potrebbero esserci italiani. Si attendono delle conferme ufficiali. "Poi c'era chi diceva che avevano sentito degli spari, ma questo non si sa". La polizia conferma: "Si tratta di un attacco terroristico".

Il quotidiano spagnolo El Pais ha diffuso una foto dell'uomo che avrebbe noleggiato il furgone utilizzato per l'attentato, il quale, stando ai media spagnoli, è stato poi arrestato: si tratterebbe di Driss Oukabir, maghrebino con permesso di soggiorno spagnolo. Secondo altre fonti della polizia citate da Tv3 due persone armate si sarebbero rifugiate in un ristorante della Rambla e avrebbero in mano degli ostaggi.

L'Isis, come detto, ha rivendicato in serata l'attentato a Barcellona come riporta Site, il portale che monitora la propaganda jihadista sul web. L'autista del mezzo sarebbe fuggito dalla zona, tanto che sono state subito avviate le sue ricerche. La polizia i morti sarebbero due mentre il numero dei feriti supererebbe i 20. Almeno una dozzina i feriti, secondo La Vanguardia. Il furgone procedeva a una velocità di 80 km orari e ha percorso circa 530 metri prima di fermare la propria corsa.

E' caccia all'uomo a Barcellona per l'attentato con un furgone che ha lasciato morti e feriti sulla Rambla.

E' un bilancio destinato a salire quello che sta scuotendo la Spagna.

Comments