Fincantieri vira in rosso, rumors su annuncio Le Maire nel pomeriggio

Adjust Comment Print

Dopo il mancato accordo con l'Italia "abbiamo deciso di esercitare il diritto di prelazione pubblico su Stx". L'obiettivo resta un "grande progetto industriale europeo" nel settore navale "con l'Italia". L'intento è chiaro: rinegoziare da una posizione di forza l'accordo dello scorso aprile che assegnava al gruppo italiano il ruolo di guida e controllo. Si deciderà tutto in pochi mesi. Le autorità italiane negli ultimi giorni, per bocca anche del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, hanno espresso amarezza per l'inversione di tendenza espressa dall'amministrazione presidenziale francese. L'accordo cancellato tutelava in modo sostanziale lo Stato francese che rimaneva socio al 33% mentre Fincantieri avrebbe avuto il 48% di Stx con le restante azioni divise tra la francese Dcns, al 12%, e la Fondazione CR Trieste al 7%. Campione delle start up, argine ai populismi, già scelto come nuovo faro dal Partito democratico, Macron ha svelato il suo peggior volto protezionista che lo rende così simile a Donald Trump. La scadenza per attivare la clausola che consente allo Stato di esercitare la golden share era fissata per sabato. In particolare, il governo francese non era più disposto ad accettare che Fincantieri avesse una quota di controllo sulla società francese, ma era disposto a condividere il capitale azionario della società al 50 per cento. Lasciando l'altro 50 allo Stato francese. A dirlo è il portavoce dell'esecutivo d'oltralpe, Christophe Castaner, rispondendo alla provocazione della stampa secondo cui lo Stato avrebbe deciso di nazionalizzare i cantieri di Saint-Nazaire piuttosto che affidarne le chiavi al gruppo italiano. Oggi il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha detto: "Noi non accettiamo ultimatum". I continui messaggi distensivi da parte del nostro governo hanno ricevuto soltanto sorrisi ironici da Parigi, finti attestati di amicizia che celavano come prevedibile intenti egemonici che, sia chiaro, dal punto di vista francese sono assolutamente legittimi.

Una notizia che fa crollare in borsa Fincantieri, in trattative per acquisire il cantiere di Saint-nazaire: -2,82% dopo le voci sulla nazionalizzazione.

A dirlo, per ora, è un'indiscrezione del quotidiano Le Monde, che dovrebbe essere confermata oggi dal ministro dell'Economia, Bruno Le Maire. La Fincantieri ha acquisito direttamente dal Tribunale di Seul il 66,7% del pacchetto azionario della Stx-France che gestisce i cantieri francesi. "Non c'è nessun sospetto sui nostri amici italiani".

Fincantieri ha chiuso ieri una giornata da dimenticare iniziata con una sospensione per eccesso di ribasso e finita con un calo dell'8,7%. "Con tutti i conflitti aperti tra i due paesi, una mediazione adesso sarebbe una resa incondizionata che farebbe male all'Italia e alla stessa azienda". La sinistra europea non può restare a guardare.

Comments