Europa League, Rodriguez: Vittoria importante, Milan può arrivare in alto

Adjust Comment Print

Donnarumma ha fatto una parata importantissima anche perchè arrivata in un momento caldo della partita. A disp.: Mitrovic, Ferreira, Screciu, Mateiu, Roman, Barbut, Barthe. Tra le note positive, le prestazioni dei nuovi acquisti: Musacchio, Kessie e Ricardo Rodriguez sono apparsi in buona condizione e in grado di recitare un ruolo di prim'ordine in questa squadra.

Qui Craiova: Devis Mangia schiererà i suoi con un 4-3-1-2, con Calancea tra i pali e una difesa a quattro che vedrò Dimitrov e Briceag terzini, ai lati di Spahija e Kelic che formeranno la coppia centrale. E' il Craiova ad avere la prima opportunità: Montolivo, nel tentativo di anticipare Baluta, innesca Mitrita. L'ex Pescara si fa ipnotizzare da un eccellente Donnarumma. Attacco di giovani: confermato Cutrone, in gran forma, ecco anche André Silva e Niang, oltre a Borini. I rossoneri provano a fare la partita, ma incontrano grandi difficoltà nella costruzione del gioco. È il preludio al gol, che arriva al minuto 44: punizione defilata dalla destra, Rodriguez batte direttamente in porta e beffa Calancea.

E' di marca rumena l'avvio di gara, con il Milan guardingo che si limita a contenere le sfuriate iniziali dei padroni di casa, provando a colpire di rimessa. I rumeni anche se non arrivano quasi mai al tiro nello specchio della porta si rendono comunque più volte insidiosi dalle parti di Donnarumma.

Cinque curiosità su Rodríguez - Ha scelto al Milan la maglia numero 68, anno di nascita della madre (scomparsa prematuramente).

Speravo che la pratica Craiova si chiudesse in scioltezza, con più facilità.

Montella suona la carica spendendo ottime parole per Cutrone che viene preferito a Bacca ormai in partenza: "mi assomiglia ma ha più fame di gol". Al Milan, un giocatore così, serviva come il pane.

ARRIVATO FASSONE - Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, è arrivato a Craiova, dove pranzerà con Popescu, direttore generale del club rumeno: "Finalmente si gioca - le sue parole -, oggi non parlo di mercato". Frank Kessié sempre molto presente e con un Patrick Cutrone attivissimo, pronto a giocarsi un ruolo importante in questo Milan. Adesso è di dimostrarlo nelle partite ufficiali. Musacchio diga insuperabile. Unica nota negativa è il rientro di Bonaventura, apparso ancora in ritardo di condizione. Il Milan dovrebbe vincere, assicurandosi già una larga fetta di qualificazione al prossimo turno.

Comments