Un grandissimo Valentino Rossi vince il Gran Premio d'Olanda

Adjust Comment Print

Valentino Rossi (Yamaha): dopo più di un anno, eccola. Dovizioso va leggermente largo e Marquez lo supera in terza posizione. Il giro successivo il pluricampione di Tavullia agguanta la prima posizione su Zarco, che subito dopo rischia di farlo cadere toccandolo sul posteriore. Poi ha iniziato a piovere e mi sono venuti a prendere.

Ultimi giri al cardiopalma con il Dottore e Petrucci che allungano sugli inseguitori mentre dietro è lotta a tre con una strepitosa rimonta di Dovizioso e Crutchlow.

Proprio con l'alfiere della Ducati Marquez ha avuto la battaglia più accesa, resa ancora più incandescente nel finale dal ritorno di Cal Crutchlow, scatenato quando una leggera pioggia ha portato ulteriore pathos a un finale da tachicardia.

Una prima metà di gara incerta - Zarco partito dalla prima posizione dopo la pole position, prende immediatamente la testa della corsa, seguito da Valentino Rossi e Marc Marquez. Troppo tempo per chi nel DNA ha la vittoria. Il "Dottore" inanella così la decima vittoria in carriera sulla pista olandese, ritrovando un successo che aspettava da 18 gare e poco più di un anno: Catalogna 2016. La classifica è l'altra cosa bella, siamo tutti vicini. "In classifica cambia tutto da una domenica all'altra, ora vediamo cosa succede in Germania". Poi, però, mi son detto: non piove più, o forse piove meno. Praticamente nulla, ma ogni gara è una storia a sè ed è questo il problema. Comunque ringrazio Zarco! Questa tuta era nuova e doveva durare almeno fino al Gran Premio di MotoGp d'Austria. "Se non riescono a pulirla gli manderò la fattura a casa!".

Valentino Rossi, grazie alla vittoria odierna, guadagna punti e si colloca al terzo posto della classifica mondiale. Il passo gara c'era, ma una scivolata l'ha messo fuori dai giochi. Dopo i due successi consecutivi di Andrea Dovizioso con la sua Ducati, è la volta di Valentino Rossi sulla sua Yamaha festeggiare una vittoria stroardinaria sul circuito da tutti definito 'l'università della motò.

Il gran premio d'Olanda, notoriamente roba da "professori universitari", ha parlato abbondantemente in italiano, per essere più precisi in tavulliese-pesarese. "Alla fine sul traguardo siamo arrivati assieme, sono felice ma avrei potuto vincere, ad ogni modo sono felice e ringrazio la squadra".

Con la MotoGp non ci si annoia mai e il Gp d'Olanda ne è l'esempio lampante. "Oggi mi sentivo grande sulla moto". Mi sentivo bene in sella, stavo cercando di conservare le gomme e di prepararmi all'attacco negli ultimi dieci giri. Un campionato molto equilibrato in cui i nostri piloti stanno recitando ruoli da protagonista. Al secondo c'è Vinales con 111.

DOVIZIOSO Ottima prestazione di Andrea Dovizioso oggi ad Assen. In questo momento può succedere di tutto. E poiper il campionato, sono terzo a -7 da Dovi che è leader e a -4 da Vinales, bello. Un capovolgimento l'ha fatto anche il nostro Danilo, ora 7° davanti all'altro ducatista, Jorge Lorenzo, finito 15° e doppiato nel finale.

Comments