Qualifiche Formula 1 Baku, Hamilton stellare anche in ciabatte

Adjust Comment Print

Daniel Ricciardo ha vinto il pazzo Gran Premio dell'Azerbaigian, corso sul tracciato cittadino di Baku. Per questo motivo la safety car è dovuta entrare in pista tre volte, prima di arrivare al 22esimo giro, quando i commissari sono stati costretti ad esporre la bandiera rossa affinché venisse ripulita la pista. "Io dico che non è la condotta che ci si aspetta da un quattro volte campione del mondo, ma è andata così". Alla ripartenza in Curva 1, l'alfiere Red Bull è riuscito a scavalcare d'un sol colpo il duo Williams, lanciandosi all'inseguimento dei due battistrada Vettel e Hamilton. Poteva finire insomma sia col successo del britannico della Mercedes, sia con la vittoria della Ferrari del tedesco che quantomeno si consola con i punti in più presi. Scontata la penalita, Vettel riesce comunque a guadagnare la posizione su Hamilton, rientrando in sesta posizione, dietro l'altra Mercedes di Bottas, che ha approfittato della situazione per risalire il gruppo.

A festeggiare davvero è Ricciardo che da buon australiano accende la premiazione sul podio di Baku insieme a Bottas e Stroll, entrambi miracolati e increduli di trovarsi con la bottiglia di champagne in mano tra le bellezze azere e le irrefrenabili risate dell'insospettabile vincitore.

Lewis ha ribaltato la situazione del venerdì, concluso con un non esaltante 10° tempo nelle FP2, e della mattinata, chiusa con un 3° posto nelle FP3. Ma alla Mercedes devono aver lavorato duro nella notte di sabato, così che in pista è arrivata un'altra vettura. "Ieri ero deluso e oggi ho pensato che dovevo stare fuori dai guai e questo alla fine ha pagato". "Quindi grazie mille alla Red Bull e al mio team". Condivisa con il neofita Stroll. Il percorso del circuito è stato deciso - scegliendo tra le varie strade della città - in collaborazione con Hermann Tilke, che ha progettato quasi tutti i più importanti circuiti automobilistici costruiti negli ultimi anni (al punto che qualcuno li chiama "tilkodromi").

Comments