MotoGp: Rossi re di Assen. Straordinario Petrucci. Marquez a podio

Adjust Comment Print

ROSSI Prima vittoria in stagione per Valentino Rossi che ha ottenuto la sua 115esima vittoria nel motomondiale, sul circuito di Assen, in Olanda.

"Sono più arrabbiato che felice, in Safety Commission parliamo sempre di regole e poi oggi non hanno esposto una bandiera blu". Ottimo lo start del pilota di punta della Suzuki, che recupera ben sette posizioni già a metà del primo giro.

Valentino Rossi torna ad ascoltare l'inno di Mameli dal gradino più alto del podio a oltre un anno dall'ultima volta (Gp Catalunya 2016) e lo fa su una pista che, parole sue, è "speciale" per lui. Era dal giugno scorso, a Barcellona, che non vinceva: ci era arrivato vicino anche a Le Mans ma è caduto, stavolta ci ha riprovato e gli è andata bene. Quando sopra Assen attacca a piovere Valentino fa finta che non piova e si spinge verso il rischio estremo e costante di buttare via tutto. A questo punto, finisse così, Dovizioso si ritroverebbe in testa alla classifica generale. A 2 giri dalla fine Rossi e Petrucci fanno il vuoto su Dovizioso e Marquez, a loro volta raggiunti a Crutchlow. A 8 dalla fine la pioggia cambia le carte in tavola. Dopo aver scavalcato Zarco e Marquez stava anche resistendo al tentativo di fuga finale di Rossi. E' stata una gara bellissima - ha aggiunto il campione della Yamaha - meglio di così non poteva andare.

La griglia di partenza vede al comando Johann Zarco, seguito da Marc Marquez e Danilo Petrucci.

Adesso Vale è a -7 dal nuovo leader del mondiale Andrea Dovizioso, che ha approfittato della caduta di Viñales per raggiungere la vetta.

Valentino Rossi, grazie alla vittoria odierna, guadagna punti e si colloca al terzo posto della classifica mondiale.

Sono contento per tante cose ma la cosa che mi rende più felice è tornare a vincere. "Bisognava vincere e penso di meritarmela anche per quello che ho fatto nelle altre gare".

Danilo Petrucci sfiora la vittoria e chiude il MotoGP Assen 2017 al secondo posto dietro a Valentino Rossi. Tra i numeri importanti di questa domenica c'è la sua decima affermazione in Olanda, la 115esima nel Mondiale, i più di vent'anni che separavano la sua prima vittoria mondiale da questa. Se non riescono a pulirla gli manderò la fattura a casa! A dominare quest'edizione spettacolare, tra asciutto e pioggia, è stato il tricolore, con un fantastico Rossi vincitore e un Petrucci al secondo posto. Com'è giusto che sia, il professore sale in cattedra nell'Università dei motori. "Ora sono più arrabbiato io, mi passerà".

Comments