MotoGp d'Olanda: ad Assen vince

Adjust Comment Print

Perché il ternano battaglia a lungo con Valentino Rossi e cede per 63 millesimi sul circuito di Assen: secondo podio stagionale per il pilota di Terni, a un passo dal primo, storico trionfo della carriera. Sul circuito dei Paesi Bassi dalla pole è scattato Zarco, davanti a Marquez e Petrucci. Il poker di testa si stacca presto, 4 piloti compresi in mezzo secondo, ma da dietro risale prepotente Viñales, che viaggia più veloce dei primi e al 9° giro infila Dovizioso sistemandosi al 6° posto e con il solo Redding a separarlo dal gruppo di testa. Weekend sfortunato per l'altro pilota Yamaha.

Dovizioso leader del mondiale - Con la caduta di Maverick Vinales, il mondiale si riapre e trova un nuovo padrone. Parte fortissimo Iannone, che dalla sesta posizione arriva a impensierire il terzetto di testa, ma la sua furia si spegne come un fiammifero: la sua gara terminerà con un deludente decimo posto. Nell'accademia delle moto si sono susseguiti clamorosi colpi di scena e non sono mancati i contatti. Rossi in questo momento è terzo nella classifica generale.

Un Valentino Rossi finalmente soddisfatto per la qualifica. Sono quarto, è comunque una buona posizione per la gara di domani - ha commentato Rossi - Abbiamo fatto due turni completamente sul bagnato e abbiamo potuto lavorate sulle moto, sul telaio nuovo e su quello vecchio.

La griglia di partenza vede al comando Johann Zarco, seguito da Marc Marquez e Danilo Petrucci.

Tutti ringraziano Viñales che, nella foga di recuperare è caduto compromettendo al gara e la leadership del mondiale.

Valentino Rossi torna alla vittoria in MotoGp e Silvano Galbusera festeggia col pilota della Yamaha sul podio di Assen. Ci sono tanti tifosi e la pista è fantastica. È la mia decima vittoria ad Assen dopo avere vinto dieci volte a Barcellona, per cui sono molto contento, ed è molto importante anche per il campionato perché adesso siamo tutti ancora più vicini. Il significato di questa vittoria?

Cal Crutchlow (LCR Honda): bellissima gara del britannico matto, che quando ci sono le condizioni miste chiude la vena e diventa il migliore. Il problema è che da una domenica all'altra cambia tutto, quindi vedremo al Sachsenring.

Comments