Annuncio choc di Hamilton: Potrei ritirarmi a fine anno

Adjust Comment Print

Parola di Lewis Hamilton che al termine delle qualifiche del GP dell'Azerbaigian esalta la sua pole position ringraziando per l'ennesima volta gli uomini del team e la sua Mercedes. Potrei anche decidere di ritirarmi alla fine di questa stagione. Non ho mai nascosto di essere un grande fan della squadra, sono un grande tifoso della Ferrari sia per quello che hanno realizzato nella storia del motorsport che per le vetture stradali che producono. "Qualsiasi cosa farò, se mi ci dedicherò come ho fatto sempre con le corse, che si tratti di qualcosa di diverso nella mia vita oppure sempre nel mondo automobilistico, sento di poter comunque raggiungere grandi risultati".

Il Pilota inglese parla della Mercedez di quest'anno che, secondo lui, è cambiata di poco rispetto allo scorso anno. Ovviamente non ho intenzione di fare in modo che si ripresentino. Analoga situazione anche in Ferrari dove il leader del mondiale con il suo 1,16 si porta avanti sul 4,85 di Kimi Raikkonen. "Io so c'è un piano all'interno della squadra e quando pensano di risolvere tutto, ma è una questione fra di noi". In gara la nostra macchina è forte e lo è stata anche ieri nelle simulazioni sulla distanza. "Un po' come capitato con Ayrton". Avevo fatto un errore nel primo tentativo, abbiamo faticato nel mandare in temperatura le gomme e Valtteri è stato bravo. Hamilton si è poi soffermato nel parlare della lotta con la Ferrari, manifestando tutta la sua soddisfazione in merito. Ero sempre al limite della prestazione, ma all'ultimo giro è andata meglio.

FINALE AL FULMICOTONE - La fase clou delle qualifiche, la terza parte, il Q3, è così iniziata come un test per vedere se le Mercedes fossero nuovamente dominatrici assolute della F1.

Per Hamilton il prossimo ostacolo da superare sono i 51 giri di gara. "Sono fiducioso che domani potremo essere più vicini ai nostri avversari".

Comments