Qual. Russia 2018, Italia-Liechtenstein 5-0: goleada agrodolce per gli Azzurri

Adjust Comment Print

Gli Azzurri non hanno difficoltà a contenere i modesti approcci offensivi degli ospiti, ma si mostrano disordinati ed impazienti in fase di costruzione; serve attendere oltre la mezz'ora per poter assistere al gioiello al volo di Insigne, che trafigge imparabilmente Jehle.

Rinnovo? "Era quello che volevo, il mio sogno".

Tenuto in panchina dal commissario tecnico Leonardo Bonucci che è diffidato e rischierebbe in vista della prossima sfida che vedrà la Spagna ospitare gli azzurri.

Appuntamento al Santiago Bernabeu, il prossimo 2 settembre.

Primo tempo di grande affanno per la squadra di Ventura, che riesce a creare diverse palle gol ma in maniera disordinata, e rischiando anche in due o tre occasioni di subire la clamorosa rete del vantaggio Liechtenstein. In avvio di ripresa, al 2′, De Rossi stacca di poco alto al 3′ ma, al 7′, ci pensa Belotti a raddoppiare: il bomber, su assist di Insigne, sigla il 100esimo gol di un torinista in azzurro.

Una bella vittoria. Un bel passo avanti sulla differenza reti, non la sonora goleada di cui gli azzurri avevano bisogno per superare la Spagna nella differenza reti.

Il primo posto significherebbe acceso diretto senza passare dai playoff. Il centrocampista del Sassuolo, ieri sera, ha fatto vedere tutto il suo talento, tutta la capacità di gestire ritmi e tempi di gioco, al fianco del suo futuro capitano Daniele De Rossi. Per il resto del match non corre nessun pericolo, soprattutto nel secondo tempo.

Al 15' prima sostituzione azzurra con Bernardeschi in campo al posto di Candreva.

Questi invece i match della Spagna dopo il 2 settembre: Liechtenstein-Spagna, Spagna-Albania, Israele-Spagna.

Dopo aver segnato ed incantato con la maglia numero 10 della nazionale di Ventura, ora dai social scatta l'idea di assegnare al calciatore anche la numero 10 del Napoli.

Bisognerà contenere gli spagnoli, romperne la ragnatela dei passaggi contrattaccando con puntualità. Anche il pareggio non basterebbe.

Liechtenstein (4-5-1): Jehle 5; Rechsteiner 4, Malin 4, Gubser 5.5, Göppel 5.5; Salanović 5 (60′ Brändle 5), M. Büchel 5.5, Polverino 6 (87′ Quintas sv), Hasler 5, Burgmeier 4.5 (68′ Wolfinger 5); Frick 5. Il primato del girone resta in condominio, come il vantaggio nella differenza reti ridotto solo in parte (e visto l'andamento della gara di Udine, meno di quanto Ventura si aspettava): +18 la Spagna, +14 l'Italia.

Partite anche le qualificazioni per la fase finale della Coppa d'Africa che si terrà in Camerun nel 2019.

Le otto migliori seconde vanno allo spareggio con partite di andata e ritorno, gli accoppiamenti saranno sorteggiati.

Comments