GP del Canada: doppietta delle Mercedes

Adjust Comment Print

Vettel ripete l'operazione nei confronti di Pérez al 69/a giro, arpionando il quarto posto.

Un weekend di Formula 1 in Canada semplicemente perfetto. Lewis Hamilton ha trionfato per la sesta volta in carriera a Montreal precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas. Dopo Michael Schumacher, è Lewis che ha vinto più di tutti a Montreal. Nel corso del ventottesimo giro Vettel è settimo all'inseguimento di Raikkonen. La sua gara finisce ai piedi del podio, Kimi porta la sua #7 ferita al settimo posto.

Il ferrarista sale a quota 141 punti, Hamilton a 129.

Semaforo verde, inizia lo show di Max Verstappen. "Successivamente è uscita la safety car e non ci siamo resi conto di avere il problema non sfruttando la sosta gratuita".

Al diciottesimo giro arriva la sosta per un Raikkonen poco in palla, seguito subito dopo da Ricciardo che vuole evitare l'under-cut e monta la soft, restando davanti anche a Perez. Incidenti, sorpassi, rimonte e sono passati solo dieci giri. Vettel dietro è una furia.

Giro 30- Le Force India sono 2° e 5° al momento, bel GP per loro. Nel frattempo le due Ferrari rientrano per il cambio gomme, guadagnando sempre più sul trio di piloti. All'ultima gara abbiamo avuto problemi. Alla fine a stappare lo champagne ci va l'altro, Ricciardo il "regolarista". Non è Raikkonen, che passa l'ultimo quarto d'ora di gara a scambiarsi codici con i box per riavviare l'elettronica della sua vettura, ma Vettel, che con le gomme da qualifica tiene un passo impressionante. Il francese della Force India spinge, ma Perez non ne vuole sapere di cedere la posizione, perdendo inoltre su Ricciardo.

In sostanza una gara difficile per le Ferrari che non sono riuscite ad essere veloci come nelle prove.

Sorrisi anche per il terzo classificato Daniel Ricciardo: "Oggi mi sono divertito solo quando ho visto la bandiera a scacchi - ha ammesso - È stata una gara dura, non eravamo molto veloci e non potevo concedermi il minimo errore". Certamente sono stato sorpreso da Bottas, non ho capito dove volesse andare dato che l'aderenza all'interno in quel tratto è molto bassa. "Intanto problemi per Raikkonen che gira in 1'20". Se c'è un'opportunità lui ci si butta dentro, sempre. Che sorpasso su Ocon, semplicemente pazzesco.

Decisione "strategica" a parte, Sebastian Vettel è stato costretto, come dicevamo, ad una rimonta dal fondo.

Comments